Nogara, sciopero ad oltranza alla Coca Cola. "Boicottiamo i suoi prodotti"

La proposta è stata avanzata dai sindacati Cub, Orma e da Lavoratori e Lavoratrici in Lotta a Verona per dimostrare solidarietà ai dipendenti che protestano

Sale la tensione allo stabilimento Coca Cola di Nogara dove continuerà ad oltranza lo sciopero dei lavoratori del magazzino indetto dal sindacato Adl Cobas. Non si sposta dunque il presidio davanti ai cancelli della ditta e davanti al magazzino, al fine di bloccare produzione e trasporti della merce.

14 sono i dipendenti il cui posto è a rischio a Nogara, anche se per loro pare non sia previsto un licenziamento ma una ricollocazione in altri stabilimenti. E insieme a loro e alle loro famiglie partecipano alla protesta anche altri dipendenti, presenti nei picchetti davanti all'azienda.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A loro è stata comunicata la solidarietà dei sindacati Cub e Orma e di Lavoratori e Lavoratrici in Lotta a Verona che in una nota scrivono: "Non si tratta di una lotta che riguarda solo quei lavoratori e il coraggioso sindacato che li rappresenta. Pensiamo che sia una vicenda che interessa tutti noi, il modello di sviluppo che subiamo, la disgregazione alla quale tutti noi siamo sottoposti. Quello che proponiamo non è semplicemente un attestato di solidarietà a quelle persone e alle loro famiglie ma un appello a tutte quelle persone che cercano di contrastare un modello di globalizzazione che, mentre permette ai capitali finanziari di non subire alcun vincolo di movimento e nessun limite di sfruttamento, preclude libertà di spostamento agli individui, se non sotto il ricatto dello sfruttamento intensivo, del lavoro gratuito o delle nuove forme di caporalato. L'occasione è quella di contrapporsi attivamente a queste logiche, portando solidarietà a quei lavoratori e magari boicottando i prodotti della multinazionale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus: 11 nuovi casi in Veneto e l'ospedale di Borgo Trento torna ad avere ricoverati

  • Coronavirus, crescono contagi a Verona. Una nuova vittima in Veneto

  • A4, morto per un malore in terza corsia: scontri pericolosi evitati grazie ad un'auto e un tir

  • Ancora un violento temporale e forte vento nella notte su Verona e provincia

  • Coronavirus, un nuovo morto in Veneto e purtroppo è veronese

  • La sua ragazza non risponde e chiama il 112: trovata in una casa con droga e refurtiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento