rotate-mobile
Cronaca

"Scendi vigliacco, che ti faccio vedere"

Avances continue e poi le maniere forti. Il 57enne era gi stato denunciato tre volte per stalking

Lei non ne voleva proprio sapere delle attenzioni di Giacomo Ragusa, quel brusco 57enne con la pensione da muratore. La badante romena di 44 anni l’aveva precisato anche al suo assistito, l’anziano di 84 anni che poi avrebbe fatto le spese della follia dello stalker. Alla donna, inizialmente in servizio in una famiglia di via Paglia, era impossibile uscire dall’appartamento senza essere occhiata da Ragusa. La teneva sotto controllo, la osservava attraverso le finestre, quando usciva lui c’era sempre. Poi le telefonava, voleva uscire a cena con lei, la affrontava a muso duro con avances sempre più spinte. Il 57enne è passato dallo stalking leggero all’aggressività più esasperata in pochi giorni. Sospettava che tra la donna di servizio e l’anziano fosse scoppiato l’amore.


Quando li ha affiancati in scooter per strada, mentre erano a bordo di un’auto, non ci ha più visto. “Fermati vigliacco, scendi dall’auto che ti faccio vedere io”, avrebbe minacciato l’uomo. La donna lo aveva riconosciuto subito, anche col casco: “Non scendere, quello è il pazzo di cui ti ho parlato”. “Non ti preoccupare- ha risposto l’84enne alla guida- se ce l’ha con te me la vedo io”. Non si aspettava di certo un colpo di matto simile. Su di lui si è scagliato subito il muratore. Pugni al volto e calci al costato che hanno procurato alla vittima fratture multiple e contusioni. Dopo le cure preliminari al pronto soccorso è scattata la denuncia alla polizia. E al 57enne sono piovute le accuse di atti persecutori e aggressione. Quando i poliziotti lo sono andati a prendere nel suo appartamento lui non ha pronunciato parola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Scendi vigliacco, che ti faccio vedere"

VeronaSera è in caricamento