Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Peschiera del Garda / Via Risorgimento

Scavalca rete e filo spinato per scappare ai carabinieri: suturate le ferite inguinali

Ubriaco davanti ad un bar di Peschiera del Garda, ha assalito i poliziotti che stavano eseguendo un controllo di routine, dopodiché è fuggito a piedi ma si è trovato in un parcheggio senza via d'uscita

I Carabinieri della Nucleo Radiomobile della Compagnia di Peschiera del Garda hanno tratto in arresto un cittadino straniero per resistenza e violenza a pubblico ufficiale.
Alle 02.30 di domenica notte davanti a un bar di Peschiera del Garda ancora affollato, una pattuglia di militari ha sottoposto a controllo un 30enne di nazionalità moldava, in evidente grave stato d’ebbrezza alcolica e dall’atteggiamento minaccioso, tanto da scagliarsi improvvisamente contro i Carabinieri ingaggiando una breve colluttazione.
Lo straniero è riuscito a fuggire a piedi ed è stato inseguito dai militari nel centro cittadino fino a giungere in un parcheggio senza via d’uscita: il giovane ha tentato allora di scavalcare una rete, ma a causa del buio non ha notato il triplice filo spinato, rimanendo temporaneamente incastrato sulla sommità a cavalcioni. Nel mentre sono giunti i Carabinieri di Valeggio sul Mincio che hanno aiutato gli altri due militari a bloccare l’esagitato, che nel frattempo era riuscito a scavalcare la rete. Nella colluttazione tre militari sono rimasti lievemente feriti, mentre per lo straniero è stato necessario suturare la ferita lacero contusa provocata dal filo spinato all’inguine presso il pronto soccorso della clinica Pederzoli di Peschiera del Garda.

Stamattina l’uomo è stato giudicato presso il Tribunale di Verona con rito direttissimo, a seguito del quale è stato convalidato il suo arresto con successiva remissione in libertà.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scavalca rete e filo spinato per scappare ai carabinieri: suturate le ferite inguinali

VeronaSera è in caricamento