Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Scatta la "Giornata nazionale del farmaco"

L'iniziativa invita i veronesi ad acquistare un farmaco da donare ai bisognosi

Via alla "Decima giornata nazionale di raccolta del Farmaco", organizzata dal Banco Farmaceutico Onlus, per sabato 13 febbraio. Ieri, al Palazzo Scaligero, l'assessore al Volontariato Marco Luciani ha presentato l'iniziativa che ogni anno, il secondo sabato di febbraio, raggruppa migliaia di volontari della Compagnia delle Opere, che invitano i cittadini ad acquistare un farmaco a scelta tra le tipologie indicate dagli enti destinatari.

Quest’anno a Verona e provincia aderiscono più di ottanta farmacie farmacie, una ventina di enti socio assistenziali veronesi, centinaia di farmacisti, e trecento tra volontari della Compagnia delle Opere e Alpini. Tutti impegnati nella raccolta, ma anche nel fornire informazioni a coloro che vorranno donare una o più confezioni di prodotti da banco da destinare alle persone bisognose della provincia.

In tutto il Veneto sono 340 le farmacie aderenti quest’anno all’iniziativa umanitaria con un totale di 121 enti socio assistenziali, e Verona si riconferma la provincia con il maggior numero di adesioni  da parte delle farmacie.
L’organizzazione del Banco Farmaceutico è resa possibile dall’autotassazione dei farmacisti che si sono impegnati con una cifra a partire da 150 euro per farmacia.

Ammette Luciani: “Sono sicuro che, come sempre, Verona risponderà in maniera significativa e confermerà gli ottimi risultati raggiunti finora. È importante che chi ha il dono della salute pensi a chi è meno fortunato e vada nelle farmacie con l'intenzione di donare”. Ciascuna farmacia provvederà a consegnare i farmaci raccolti agli enti assistenziali locali convenzionati con il Banco Farmaceutico. Ci si propone di garantire all'indigente la stessa qualità di cura farmacologica disponibile per chi è più abbiente. Gli esercizi aderenti saranno riconoscibili da una locandina esposta in vetrina. “La Giornata nazionale del Farmaco ci chiama in causa personalmente e ci invita a fare un gesto concreto a favore di chi è meno fortunato di noi" annuncia il presidente della Provincia Giovanni Miozzi "È un'iniziativa da condividere e da sostenere, ancora di più alla luce della crisi in cui ci troviamo. Io stesso darò il mio contributo”.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scatta la "Giornata nazionale del farmaco"

VeronaSera è in caricamento