menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scatta domani la lotta senza quartiere ai "portoghesi"

"Questa azione di verifica, sicuramente serrata e capillare, non vuole avere alcuna finalità “persecutoria” nei confronti della generalità dei viaggiatori" ha precisato l'assessore alla Mobilità Corsi

Guerra aperta ai "portoghesi" sugli autobus. Partono da domani, martedì 3 luglio, i controlli a tappeto contro l’evasione sui bus urbani di Verona. “È l’iniziativa – precisa l’assessore alla Mobilità Enrico Corsi – che Atv mette in campo con l’obiettivo di dare una risposta concreta alle numerose segnalazioni arrivate negli ultimi giorni dagli utenti, secondo cui sarebbero in aumento le persone che viaggiano sui mezzi pubblici cittadini senza pagare biglietto né abbonamento. Questa azione di verifica, sicuramente serrata e capillare, non vuole avere alcuna finalità “persecutoria” nei confronti della generalità dei viaggiatori; al contrario è mirata a verificare direttamente sul campo l’entità dell’abusivismo, così da consentire ad Atv di mettere a punto per il futuro eventuali nuove strategie antievasione. Tutto questo a tutela della necessaria equità e come risposta al disagio dei tanti cittadini onesti che si comportano correttamente, pagando regolarmente biglietto e abbonamento del bus”.

“Per verificare se si tratti di una semplice percezione o di una realtà di fatto – spiega il direttore generale di ATV, Stefano Zaninelli – abbiamo allestito una speciale “task force” composta da una trentina di verificatori che - con il supporto degli agenti Civis e delle pattuglie della Polizia municipale - avranno il compito di presidiare tutti gli autobus della rete urbana, accertandosi che chiunque salga a bordo dei mezzi pubblici sia dotato di regolare titolo di viaggio. A questo proposito - continua il direttore di Atv - chiediamo fin d’ora la collaborazione di tutti gli utenti, preparandosi ad esibire il biglietto o la Mover Card prima di salire a bordo, così da velocizzare le operazioni di incarrozzamento, che potrebbero subire qualche ritardo a seguito dei controlli. Peraltro già oggi l’attività di verifica condotta da Atv è continua e puntuale, riguardando ogni anno circa 15 mila autobus e 230 mila passeggeri della rete urbana, con oltre 13 mila sanzioni comminate”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento