menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prova a scassinare la cabina delle fototessere: scoperto, finisce in carcere

Un passante ha avvisato il 113 dopo averlo visto entrare ed dopo aver sentito i forti rumori provenire dall'interno: in via Adigetto quindi è subito arrivata una volante che ha trovato ancora lì il pregiudicato

Un passante lo ha visto entrare nella cabina e, una volta uditi i forti rumori che arrivavano dall'interno, ha deciso di avvisare il 113. 

Era il pomeriggio di domenica quando una volante è dovuta intervenire in via Adigetto, all'altezza del civico 10, dove è situata una macchina per le fototessere. All'interno i poliziotti hanno trovato un uomo con un'utensile, una "cagna", di grosse dimensioni, e anche alcuni evidenti segni di forzatura proprio dove si trova la cassetta che raccoglie i soldi inseriti. 
Nonostante questo, D.S., veronese di nascita e attualmente senza fissa dimora, pluripregiudicato per reati specifici, ha provato a dichiarare la propria estraneità ai fatti, ma è stato riconosciuto senza alcuna ombra di dubbio dal passante che aveva avvisato le forze dell'ordine. 

Tratto in arresto, D.S. è stato giudicato per direttissima martedì mattina, all’esito della quale è stata convalidata la misura e disposta la custodia cautelare in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento