Cronaca Valverde / Piazza Renato Simoni

Scassina un'auto per "ripulirla" ma un cittadino lancia l'allarme: arrestato

Un veronese lo ha notato dal balcone del proprio appartamento e ha chiamato la polizia: quando la Volante è arrivata sul posto, lo ha sorpreso mentre rovistava nell'abitacolo

Immagine generica

Credeva che nessuno lo stesse guardando mentre "ripuliva" l'auto che era riuscito a scassinare, invece un residente lo ha notato dal proprio balcone di piazza Renato Simoni, a Verona, ed ha avvisato la polizia. 
Erano circa le ore 1 della notte tra mercoledì e giovedì, quando il cittadino ha notato il ladro che armeggiava vicino al veicolo parcheggiato. Sul posto è giunta così una Volante della Questura scaligera, che lo ha sorpreso mentre rovistava all’interno dell’abitacolo, nel quale era riuscito ad introdursi danneggiando il deflettore del finestrino con un coltello.
L’uomo, un cosentino di 53 anni, di fatto senza fissa dimora, gravato da numerosi precedenti, è stato arrestato per il reato di tentato furto aggravato e denunciato per la violazione del divieto di ritorno nel Comune di Verona, provvedimento adottato dal Questore la scorsa settimana.

Per tale inottemperanza, il 53enne era stato già deferito all’autorità giudiziaria lunedì, sempre dagli agenti delle Volanti che erano stati chiamati ad intervenire nei pressi di piazza Brà, a seguito di segnalazione di persona molesta che infastidiva i clienti delle attività commerciali della zona.
L’arresto è stato convalidato nella mattinata di gioved' dal giudice che, in sede di rito direttissimo, ha disposto nei confronti dell’uomo l’applicazione della misura cautelare dell’obbligo di presentazione giornaliera alla Polizia Giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scassina un'auto per "ripulirla" ma un cittadino lancia l'allarme: arrestato

VeronaSera è in caricamento