Cronaca Centro storico / Corso Cavour

Processo per la rapina a Castelvecchio: uno degli indagati è stato scarcerato

Si tratta di V. C., un cittadino moldavo che gestisce un negozio vicino a Porta Vescovo e che inizialmente era stato arrestato insieme agli altri autori del colpo al Museo. Il suo ruolo esatto nella vicenda non è però mai stato chiarito

V. C. è stato scarcerato dopo che essere stato fermato nell'ambito del processo ai banditi di Castelvecchio. Il Tribunale del Riesame, così come riferito da TGVerona, ha deciso di accogliere le istanze della difesa dell'imputato, disponendone la remissione in libertà.

Sull'imputato aleggiavano i sospetti di aver fatto parte della banda di criminali che aveva depredato il Museo di Castelvecchio lo scorso novembre. Ma l'ipotesi accusatoria non avrebbe trovato sufficienti conferme e in particolar modo non sarebbe stato provato con la necessaria chiarezza il ruolo svolto dal cittadino moldavo nell'organizzazione e messa in atto del colpo. 

Esistono delle intercettazioni telefoniche che secondo l'accusa avvalorerebbero la tesi del coinvolgimento di C. nella rapina, ma al momento in carcere restano soltanto la guardia giurata, suo fratello e P.. Per C. S., madre di una bimba di 2 anni, erano invece già in precedenza stati disposti gli arresti domiciliari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo per la rapina a Castelvecchio: uno degli indagati è stato scarcerato

VeronaSera è in caricamento