Condannato per l'omicidio di Khadija Bencheikh, scarcerato per malattia

Agim Ajdinaj dovrebbe scontare 18 anni di reclusione, ma è uscito dal carcere, dove non riuscirebbe a seguire la terapia specifica per la sua malattia neurodegenerativa

Khadija Bencheikh (Foto di repertorio)

L'anno scorso era stato condannato a 20 anni di carcere in primo grado. In appello, la condanna fu confermata ma la pena ridotta di due anni. Ma da ieri, 1 aprile, Agim Ajdinaj non è più in carcere. L'uomo era stato ritenuto colpevole dell'omicidio di Khadija Bencheikh, avvenuto il 29 dicembre 2017 nell'appartamento di piazzale Olimpia, a Verona, dove i due convivevano. Il corpo della donna era stato poi fatto a pezzi dall'omicida con l'aiuto del fratello Vezir, anch'egli condannato per distruzione di cadavere. I resti della vittima furono poi abbandonati a Valeggio sul Mincio, in località Gardoni, dove furono ritrovati. Da quel ritrovamento, partirono le indagini, che portarono alle accuse e poi alla condanna di Agim Ajdinaj.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La notizia della scarcerazione del condannato, decisa dalla Corte d'Assise d'Appello, è riportata su L'Arena da Fabiana Marcolini, la quale ipotizza che la motivazione risieda nelle condizioni di salute dell'uomo. Agim Ajdinaj soffre, infatti, di una malattia neurodegenerativa e in carcere non riuscirebbe a seguire la terapia specifiche per la sua condizione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva App di biosorveglianza targata Veneto e Luca Zaia annuncia un'«ordinanza innovativa»

  • Lo studio a Negrar: «Minore è la quantità di virus, meno gravi i sintomi della malattia»

  • Ingannato dalla chiamata de Numero Verde della Banca: rubati soldi dal conto corrente

  • Nuova ordinanza a Verona contro il virus: le tre "aree" della città e tutti i divieti in vigore

  • Polemica su Crisanti, il professor Palù: «È un mio allievo esperto di zanzare»

  • Regioni contro il Dpcm, la lettera: «Chiusura ristoranti alle 23, cinema e palestre aperti»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento