rotate-mobile
Cronaca Centro storico / Corso Cavour

Verona non si ferma, nuovi provvedimenti del sindaco: aumentano i parcheggi gratuiti

Le nuove misure annunciate oggi saranno valide fino al 31 marzo compreso

«Da oggi parcheggi gratis attorno al centro storico fino al 31 marzo compreso», questo il nuovo annuncio del sindaco di Verona Federico Sboarina lanciato via social dopo che già ieri, giovedì 5 marzo, era stato annunciato il provvedimento che rendeva gratuito il "Parcheggio Centro". La gratuità sarà valida dalle ore 19 alle 24 nei giorni feriali e dalle 8 alle 24 durante il fine settimana. Si tratta di nuove misure pensate per incoraggiare la ripresa e far fronte alla difficile situazione legata all'epidemia da nuovo coronavirus con le relative prescrizioni da rispettare per evitare l'allargarsi del contagio. Di ora in ora l’Amministrazione comunale sta studiando ed estendendo le misure per fronteggiare l’emergenza Coronavirus e andare incontro a cittadini e categorie economiche che più risentono dell’attuale situazione. L’obiettivo è incentivare l’arrivo e la permanenza all’interno dell’ansa dell’Adige. E favorire l’attività degli esercenti.

Di seguito riportiamo tutte le vie interessate: piazzale Maestri del Commercio, via Pallone, Corso Cavour, via Diaz, Stradone San Fermo, Stradone Maffei, Corso Castelvecchio e Lungadige Rubele. Oltre a ciò, il "Parcheggio Tribunale" sarà anch'esso gratuito dalle ore 19 del venerdì fino alle 2 del lunedì. Provvedimenti che, come detto, si vanno ad aggiungere a quello di ieri che coinvolgeva il "Parcheggio Centro", arrivando così a garantire circa 1.300 posti auto totali (500 stalli blu a ridosso della Ztl e su 380 posti all’interno del parking del Tribunale) che fino al 31 marzo potranno essere utilizzati gratuitamente per raggiungere a piedi il centro storico.

Tutti coloro che da oggi vogliono passare una giornata o una serata in città possono utilizzare non solo i 420 posti del parcheggio Centro all’ex Gasometro, gratis tutta la settimana, ma anche gli stalli blu della cosiddetta zona verde. Non si paga dal lunedì al venerdì dalle 19 alle 24 (dalla mezzanotte alle 8 di mattina è sempre gratuito), il sabato e i festivi per tutto il giorno. Sulle colonnine per l’emissione del ticket già da oggi pomeriggio sarà presente l’informativa con le nuove disposizioni. Lasciare l’auto al parcheggio del Tribunale è gratuito, dalle 19 del venerdì fino alla domenica notte.

Un'altra iniziativa delle ultime ore è quella che coinvolge invece il servizio di "Bike Sharing" con la promozione "Porta un amico" rivolta a tutti gli abbonati annuali che potranno, scrivendo alla casella info@bikeverona.it, ottenere un ulteriore abbonamento gratuito valido per un mese.  A tutti gli abbonati del bike sharing, la società Clear Channel che gestisce il servizio regalerà un abbonamento aggiuntivo di un mese da donare a un familiare o a un amico. Inviando una e-mail all’indirizzo info@bikeverona.it, con il codice del proprio abbonamento, si riceverà infatti una seconda chiave di sblocco, della durata di un mese, da utilizzare fino al 30 giugno 2020.

Anche i taxi di Verona fanno squadra. A bordo di ogni mezzo, i tassisti hanno già a disposizione delle mascherine per i clienti. Dopo ogni tratta, inoltre, maniglie e superfici utilizzate dal passeggero vengono disinfettate. E una volta alla settimana tutto il taxi viene sanificato.

Le nuove misure sono state illustrate questa mattina dal sindaco, insieme agli assessori alla Viabilità e alle Attività produttive. Presente anche il presidente di Amt Francesco Barini: «Questa emergenza non ci deve fermare e, nonostante i provvedimenti governativi, dobbiamo tutti continuare a vivere il più normalmente possibile – ha detto il sindaco Federico Sboarina -. Ecco perché di ora in ora stiamo studiando delle misure ad hoc per andare incontro alle esigenze dei cittadini ma anche a quelle degli esercenti colpiti da questa emergenza. Sono provvedimenti collegati uno all’altro che messi insieme danno risposte vere e concrete. In questo momento c’è bisogno di soluzioni reali, visto che nella Ztl ci sono 1.600 posti auto per 4.500 permessi. Di solito, dei 150 ingressi prenotabili la sera attraverso l’app ne vengono utilizzati meno di una decina proprio per l’assenza di parcheggi. In questo modo vogliamo incentivare i veronesi a venire in centro, risparmiando sulla sosta, con la sicurezza di non girare in auto per ore prima di trovare un posteggio».

«Più di mille posti auto a ridosso del centro storico che possono essere utilizzati gratuitamente, alcuni durante la settimana, altri il weekend o la sera, sono un incentivo importante – ha spiegato l’assessore alla Viabilità Zanotto –. Ringrazio la società Clear Channel che, proprio per supportare i veronesi in un periodo come questo, ha deciso di promuovere l’utilizzo della mobilità sostenibile regalando a tutti i clienti un mese sulle due ruote da condividere con un’altra persona. Un modo per far provare questo servizio, che sta arrivando anche nei quartieri, a coloro che fino ad oggi non l’hanno ancora usato».

«Stiamo portando avanti un lavoro di squadra, per affrontare in maniera sinergica questa situazione – ha concluso l’assessore alle Attività produttive Zavarise -, ecco perché ringrazio tutti coloro che si sono resi disponibili, compreso il presidente di RadioTaxi che ci ha garantito la massima collaborazione. Con questo sforzo straordinario vogliamo invitare i cittadini a continuare a vivere la propria quotidianità e a utilizzare taxi e servizi di trasporto, confidando nel fatto di trovare mezzi che vengono puntualmente sanificati».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona non si ferma, nuovi provvedimenti del sindaco: aumentano i parcheggi gratuiti

VeronaSera è in caricamento