Coronavirus a Verona, Sboarina: «Uscite solo se indispensabile, verifiche nei supermercati»

Il sindaco ribadisce che bisogna uscire di casa «solo lo stretto necessario», annuncia poi un incontro col prefetto per disporre i nuovi controlli in città: «Dobbiamo fermare il contagio»

Il sindaco di Verona Federico Sboarina e l'assessore alla Cultura Francesca Briani

«Non facciamoci ingannare dalle belle giornate di sole, il virus c'è e bisogna restare a casa, in una settimana siamo passati a Verona da 100 positivi a 481 e da 3 persone a 26 in terapia intensiva nei soli ospedali di Borgo Trento e Borgo Roma», così il sindaco di Verona Federico Sboarina nella conferenza stampa di oggi, martedì 17 marzo. «Oggi è il momento di restare a casa perché i contagi stanno aumentando in maniera esponenziale, si deve restare a casa pur con tutte le difficoltà del caso, - spiega il sindaco Federico Sboarina - è un sacrificio che dobbiamo fare per evitare che i numeri continuino a crescere. Dobbiamo arrivare ai numeri di Vo' Euganeo, dove tutto era partito ma ora i numeri sono bloccati da alcuni giorni, perché il contagio lo si è riusciti a fermare».

«Questo è un momento cruciale, - ribadisce il sindaco Federico Sboarina - bisogna uscire lo stretto necessario, anche quando si va a portare il cane, fate giri brevi. Nel pomeriggio ci sarà una riunione con il prefetto di Verona per valutare come effettuare al meglio i controlli, alla luce anche della nuova ordinanza con tutti i nuovi divieti. Faremo controlli anche nei supermercati - ha quindi specificato il sindaco Sboarina - affinché tutti si attengano in modo stringente alle precauzioni previste dal Dpcm, quindi guanti e mascherine per il personale e rispetto delle distanze di sicurezza evitando così gli assembramenti. Chiedo ai cittadini di farci arrivare eventuali segnalazioni in caso riscontrino supermercati che non rispettino le regole, perché il rischio è di restare tutti a casa e, se poi non si rispettano le norme nei supermercati, proprio quest'ultimi diventano luogo di contagio».

Poi il sindaco ha voluto ringraziare i cittadini che le norme le stanno rispettando con grande senso di responsabilità: «È oggettivo che la stragrande maggioranza dei veronesi sta rispettando le regole, a loro va il mio ringraziamento enorme e la mia vicinanza, così come a tutto il personale medico e sanitario in genere che è in queste ore in prima linea per difendere la salute di ognuno di noi».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La video-conferenza del sindaco di Verona Federico Sboarina

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Verona un nuovo decesso e altri 35 casi positivi: tutti i Comuni di appartenenza

  • Nel Veronese sono 29 i nuovi casi positivi e 1.808 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • Due classi chiuse per casi positivi al virus nel Veronese: «Rispettate le precauzioni»

  • Picchiata dal marito: luna di miele da incubo per una sposa veronese

  • Nuovi 40 casi positivi al virus nel Veronese e 1.987 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • Tamponi a studenti e personale scolastico: ecco l'app per le prenotazioni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento