Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca San Giovanni Lupatoto / Strada Statale 434

Va a sbattere col camion e scappa ai carabinieri sulla SS434: ubriaco arrestato

L'inseguimento ha preso il via intorno alle 3.30 a Cerea, quando una pattuglia dei militari lo ha fermato dopo che era finito contro 2 auto parcheggiate spedite contro la recinzione di una casa, prima di abbattere un palo della luce

Lo hanno inseguito su e giù per Transpolesana, fino a quando non sono riusciti a fermarlo e a mettergli le manette ai polsi. 
Erano circa le 3.30 della notte tra sabato e domenica, quando una pattuglia dei carabinieri di Cerea ha fermato un via Colombare un Iveco Magirus, che poco prima era andato a sbattere contro due auto parcheggiate, finite contro la recinzione di una casa, abbattendo infine un palo dell'illuminazione pubblica: a chiamare i militari, che hanno fermato il mezzo dopo un primo inseguimento, è stato il padrone di uno dei veicoli. A bordo del mezzo di proprietà di un'azienda della provincia di Benevento, c'era un cittadino polacco di origini serbe ubriaco che, dopo aver consegnato i propri documenti, è ripartito alla guida del proprio mezzo per cercare di sfuggire ai militari. La pattuglia allora si è messa subito alle sue calcagna, nella speranza di riuscire a fermaro, ma il 30enne invece ha imboccato la SS434 in direzione di Rovigo, per poi usicre a Legnago e rientrarvi ma questa volta in direzione di Verona. Intanto, a sostegno dei colleghi, anche due pattuglie del Norm di Verona si sono messe all'inseguimento del mezzo pesante, che ha bloccato la propria corsa in una piazzola di sosta nel comune di Oppeano, dopo che le auto del 112 gli avevano sbarrato la strada. Uno dei carabinieri a questo punto è salito sul gradino della porta del camion per cercare di convincere il 30enne a scendere, ma questo però ha tirato su il finestrino incastrando il braccio del militare, che è stato costretto a rompere il vero prima che l'Iveco ripartisse e lo buttasse a terra rischiando anche di investirne un altro, che all'ultimo secondo è riuscito a scansarlo. 

Un'altra pattuglia del Norm scaligero e una della stazione di San Giovanni Lupatoto sono state inviate in aiuto delle altre e tutte e cinque le auto quindi hanno creato un posto di blocco in territorio lupatotino, costringendo l'Iveco ad arrestare la sua corsa quando mancava poco alle 5 del mattino. 
Arrestato con l'accusa di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personale e guida in stato di ebbrezza, il camionista è stato portato davanti al giudice dopo una notte passata nelle celle di sicurezza, che ha disposto per lui gli arresti domiciliari. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Va a sbattere col camion e scappa ai carabinieri sulla SS434: ubriaco arrestato

VeronaSera è in caricamento