rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Sassi contro un treno in corsa, via alle indagini

Paura sulla tratta Verona- Rovigo a Cadidavid. Nessun ferito, si suppone atto vandalico

Ancora tutto da chiarire l'episodio che ieri pomeriggio ha scosso i passeggeri del treno regionale sulla tratta Verona- Rovigo. Alcuni sassi lanciati da sconosciuti hanno rotto un finestrino all'altezza dello scalo di Cadidavid. Nessun passeggero è rimasto coinvolto. Il convoglio era da poco partito dalla stazione di porta Nuova quando è stato colpito da sassi scagliati, secondo l'ipotesi ritenuta più attendibile, da qualcuno che si trovava poco lontano dai binari. In seguito a un colpo più violento degli altri un finestrino si è rotto, ma fortunatamente nessuna dele persone a bordo è rimasta colpita.

Sul posto sono intervenuti immediatamente gli agenti della polizia ferroviaria e sono tuttora in corso indagini per risalire agli autori di quello che è stato definito un atto vandalico. Il treno è rimasto fermo per circa 45 minuti, in località Cadidavid, prima di riprendere il percorso fino a Rovigo. Le indagini della polizia ferroviaria di Verona per stabilire le cause e individuare gli eventuali autori del lancio dei sassi sono a tutto campo.

In queste ore gli agenti stanno raccogliendo le testimonianze del capotreno, del personale di servizio e di alcuni passeggeri, ma al momento non sarebbero emersi elementi certi. Secondo quanto si è appreso, la Polfer non esclude alcuna ipotesi, neanche quella di una "ragazzata" o di un fatto in qualche modo accidentale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sassi contro un treno in corsa, via alle indagini

VeronaSera è in caricamento