Cronaca Via Mantovana

Profanato il santuario Madonna della Salute e rubati gli ori: «Non ci sono parole»

Il sindaco: «Non si può tollerare un tale oltraggio a un luogo sacro»

Alcuni ignoti si sono introdotti nelle scorse ore nel santuario in via Mantovana a Madonna di Dossobuono, con l'intento di rubare alcuni preziosi custoditi all'interno del luogo di culto. A darne notizia quest'oggi, sabato 13 febbraio, in una breve nota è stato direttamente il sindaco del Comune di Verona Federico Sboarina, non senza esprimere anche una certa indignazione per quanto avvenuto.

«Vergogna. Profanato il santuario della Madonna della Salute a Madonna di Dossobuono. Non ci sono parole per un gesto simile». Così si è infatti espresso il primo cittadino scaligero Federico Sboarina, il quale ha però poi subito dopo aggiunto: «Ma una cosa è certa, cercheremo ovunque i ladri che hanno saccheggiato la cassaforte rubando gli ori della Madonna. Non si può tollerare un tale oltraggio a un luogo sacro».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Profanato il santuario Madonna della Salute e rubati gli ori: «Non ci sono parole»

VeronaSera è in caricamento