menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furti e rapine: i cittadini della quarta circoscrizione in corteo per chiedere sicurezza

Residenti e commercianti di Santa Lucia e Golosine sono scesi in strada per manifestare la loro solidarietà al titolare della gioielleria che negli ultimi mesi è già stata vittima di due tentate rapine. Stanchi di avere paura, i cittadini ora chiedono aiuto

Un intero quartiere mobilitato per chiedere più sicurezza e manifestare il suo supporto a chi è rimasto vittima di furti, rapine e atti di delinquenza: così la città dell'Arena si mobilita per comunicare all'amministrazione che la criminalità sulle strade di Verona non può più essere tollerata, che c'è bisogno di misure forti per garantire la tranquillità dei cittadini, a cominciare da quelli che hanno subito fino ad oggi le malefatte di ladri e malviventi.

UNITI PER LA STRADA - Commercianti e residenti di Santa Lucia e Golosine sono infatti scesi in strada, ieri pomeriggio, per la "passeggiata solidale", un corteo di solidarietà verso il titolare della gioelleria Zermiani, che per due volte negli ultimi mesi ha subito un tentativo di rapina a mano armata. Nell'ultimo caso, l'uomo, per salvare la commessa presa in ostaggio, ha sparato ferendo un bandito. E grazie a quella disperata reazione, ha poi bloccato un secondo malvivente nel bussolotto della porta favorendone l'arresto.

LE DICHIARAZIONI - "Il nostro è un messaggio di solidarietà e una richiesta di maggiore attenzione e aiuto" ha spiegato Bartolomeo Tagliafierro, presidente di Asco 4, la sigla che unisce i commercianti della quarta circoscrizione. "Noi siamo i primi ad essere vigili o carabinieri del quartiere, perchè conosciamo tutti, conosciamo le facce che girano. Ma chiediamo un ulteriore aiuto alle forze dell'ordine perchè purtroppo episodi come quello a cui oggi manifestiamo solidarietà sono all'ordine del giorno. E proprio i tabaccai stanno diventando una specie di bancomat per la malavita". Sorpreso, quasi commosso, dalla manifestazione di solidarietà Michele Rizzotti: "Non mi aspettavo tanta gente. Fa piacere, perchè solo uniti possiamo ritrovare un po' di serenità. Perchè è un momento difficile, abbiamo paura. Si ha paura ad aprire un cliente, si ha paura a far entrare qualcuno che non si conosce. Speriamo che unendoci possa cambiare qualcosa".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento