menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sant'Anna d'Alfaedo, imprenditore morto sul lavoro: le indagini sull'incidente

Schiacciato tra un veicolo per lo spostamento della terra e un mezzo spargisale. Così è morto Rolando Campostrini, 61 anni, ma la dinamica del tragico incidente è ancora al vaglio dello Spisal

Erano le 11 della mattina di venerdì 13 novembre, quando l'imprenditore Rolando Campostrini ha chiamato la moglie al telefono, dopo essere rimasto schiacciato tra un mezzo per lo spostamento della terra, un Unimog, e un veicolo spargisale. Ancora al vaglio degli agenti dello Spisal come mai il primo mezzo pesante si sia spostato da solo, spingendo il 61enne contro il spargisale, uccidendolo. L'uomo era nel suo parco mezzi, in un'autorimessa, e pare fosse lì da solo. Il mezzo d'opera sarebbe scivolato schiacciando Rolando Campostrini contro lo spargisale alle sue spalle. L'Unimog era spento, fermo e coperto da un telo.

Come riporta L'Arena, infatti, Campostrini ha appena fatto in tempo a usare il cellulare per chiamare la moglie, ma all'arrivo dei soccorsi non c'era già più niente da fare. Ancora da chiarire se tra la telefonata alla moglie e l'arrivo dei soccorsi, qualche conoscente abbia cercato di liberare l'uomo dalla morsa dei due mezzi. Anche il padre, trent'anni fa, era deceduto per un infortunio sul lavoro.

Alla moglie, Campostrini sarebbe solo riuscito a dire "Mi sono fatto male", secondo quanto riporta L'Arena. La famiglia e l'azienda posta in località Ronconi a Sant'Anna d'Alfaedo sono molto conosciute.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento