Cronaca San Michele / Via Alessandro Carlotti

Aveva una piantagione di marijuana. Arrestato veronese a San Michele Extra

77 le piante sequestrate dai carabinieri e un chilo e mezzo di marijuana già essiccata e suddivisa. L'uomo aveva due serre ben attrezzate, una in garage e l'altra in giardino

Alcune piante coltivate dall'arrestato

Ieri pomeriggio, 9 marzo, i carabinieri della stazione di San Michele Extra hanno tratto in arresto un veronese classe '68, iniziali M.D.M., nullafacente e residente con la madre anziana.

Con la scusa di un normale controllo, i militari hanno sorpreso l'uomo mentre si fumava uno spinello e da una successiva perquisizione domiciliare hanno scoperto la sua ricca coltivazione di marijuana. 77 le piante sequestrate dai carabinieri, oltre ad 1 chilo e mezzo di marijuana già essiccata e suddivisa in barattoli. 

L'arrestato produceva lo stupefacente in due serre, una in garage e l'altra in giardino. Le aveva completamente isolate dall'ambiente esterno ed erano praticamente invisibili. All'interno delle serre è stata trovata un'attrezzatura di tutto rispetto per la coltivazione delle piante, con 7 lampade a tempo che dosavano in modo regolare la quantità di luce necessaria alle piantine di marijuana per crescere. Inoltre, l'arrestato aveva anche installato un impianto di areazione fatto di ventole e tubi, in grado di mantenere all'interno delle serre la migliore condizione possibile per la coltivazione.

Oltre a tutto questo materiale, i carabinieri di San Michele hanno trovato sotto il lavandino della cucina un bilancino di precisione con sotto 3.100 euro frutto dell'attività di spaccio del veronese.

La convalida dell'arresto è arrivata oggi, 10 marzo, ed M.D.M. è finito agli arresti domiciliari.

QUI IL VIDEO DELL'OPERAZIONE

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aveva una piantagione di marijuana. Arrestato veronese a San Michele Extra

VeronaSera è in caricamento