Ubriaco, vuole bere al bar dopo le 18: litiga con la titolare e si scaglia sui carabinieri

È accaduto a San Bonifacio nel tardo pomeriggio di lunedì. I militari alla fine hanno arrestato il 43enne, che ora deve presentarsi 3 volte alla settimana alla polizia giudiziaria in attesa del processo

I carabinieri di San Bonifacio

Il divieto di consumare alcolici al bar dopo le 18, previsto nelle misure di contrasto al Covid-19, non deve essergli andato giù e nella serata di lunedì D.D., 43enne di origine serba, è stato tratto in arresto dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di San Bonifacio, con le accuse di resistenza e violenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, danneggiamento e minacce.

Secondo quanto riferito dall'Arma, l'uomo sarebbe stato già ubriaco quando è entrato in un bar di via Prova, dove ha chiesto di poter consumare altri alcolici, nonostante il locale fosse già chiuso dal momento che erano passate le 18. Da lì sarebbe nato un acceso diverbio tra il cliente e la titolare dell'esercizio, la quale, dopo essersi tassativamente rifiutata di assecondare quelle richieste, ha chiamato il 112 molto spaventata

I carabinieri sono arrivati sul posto e hanno richiesto l’ausilio di altre pattuglie, ma nonostante la violenta reazione dell’uomo, che per opporsi alle operazioni di identificazione avrebbe iniziato ad inveire e a colpirli con calci e pugni, sono riusciti ad arrestarlo. 
Martedì mattina D.D. è stato condotto davanti al tribunale di Verona: in attesa della definizione del processo nei suoi confronti fissata per fine anno, a suo carico è stato disposto l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria 3 volte a settimana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Regalo di Natale dal Governo per chi paga con bancomat e carte: cos'è il "cashback"?

  • Nuovi chiarimenti della Regione sull'ordinanza di Zaia: sì a camminate gruppi nordic walking

  • Il Veneto resta zona gialla, ora è ufficiale. Presidente Zaia: «Non abbassiamo la guardia»

Torna su
VeronaSera è in caricamento