rotate-mobile
Cronaca San Bonifacio

Rapina e violenza sessuale a San Bonifacio, due arresti

Brutta avventura nella notte di sabato scorso per una giovane rumena di 25 anni, che, all'una di notte, oltre ad essere stata rapinata di un anello è stata costretta a subire attenzioni a sfondo sessuale

Brutta avventura nella notte di sabato scorso per una giovane rumena di 25 anni, che, all’una di notte, a San Bonifacio, invitata a prendere un caffè in casa di due suoi amici originari del Marocco oltre ad essere stata rapinata di un anello è stata costretta a subire particolari attenzioni a sfondo sessuale.

Fortunatamente la ragazza, approfittando di un attimo di distrazione dei due uomini, entrambi sotto l’effetto di sostanze alcoliche, riusciva a scappare dall’appartamento ed a chiamare i carabinieri, ai quali raccontava l’accaduto. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, messisi immediatamente alla ricerca dei due individui, sulla base della precisa descrizione avuta, riuscivano in brevissimo tempo a fermare i responsabili del fatto, traendoli in arresto per i reati di “rapina” e “violenza sessuale”. Durante il controllo e l’immediata perquisizione addosso ad uno dei due fermati veniva rinvenuto l’anello precedentemente asportato alla povera donna.   


Su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica, i due extracomunitari, rispettivamente di 31 e 25 anni ed in possesso di regolare permesso di soggiorno, sono stati trasferiti presso la Casa Circondariale di Verona-Montorio in attesa dell’udienza di convalida che si è tenuta nella giornata di martedì  scorso. Durante l’udienza, oltre alla convalida dell’arresto, è stata disposta per i due soggetti  la custodia cautelare in carcere in attesa del giudizio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina e violenza sessuale a San Bonifacio, due arresti

VeronaSera è in caricamento