rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca Santa Lucia e Golosine / Via Sommacampagna

Crisi maltempo, Salvini: «Pronti 250 milioni». Poi annuncia: «Sì autonomia entro l'autunno»

Il ministro dell'Interno visita le zone venete devastate da frane e alluvioni: «In settimana si terrà apposito Consiglio dei ministri, è ora di smetterla con l'ambientalismo da salotto». Il vicepremier respinge poi le critiche per il suo "selfie col sorriso": «Polemica all'italiana»

«Penso di poter dire a nome del governo che 250 milioni di euro siano già pronti e disponibili per tutte le comunità colpite, da nord a sud, da queste calamità». Lo ha dichiarato quest'oggi, domenica 4 novembre, il ministro dell'Interno e vicepremier Matteo Salvini, seduto a fianco del governatore del Veneto Luca Zaia dal centro coordinamento soccorsi all’aeroporto di Belluno, in occasione della sua visita nei luoghi maggiormente colpiti dal maltempo degli ultimi giorni. 

Salvini contro l'«ambientalismo da salotto»

Il ministro dell'Interno si è poi lasciato andare anche a qualche considerazione polemica, prendendosela con quello che ha definito «ambientalismo da salotto degli scorsi anni», a suo dire parte in causa dei danni che il territorio si trova oggi a dover fronteggiare: «Troppi anni di incuria e malinteso ambientalismo da salotto che non ti fanno toccare l'albero nell'alveo ecco che l'alberello ti presenta il conto. - ha detto il vicepremier Matteo Salvini - Il bosco vive e deve essere curato e il greto del torrente dragato. L'inerzia, l'assenza e l'ignoranza a volte sono alla base di questi fatti. La tutela della montagna dovrebbe essere affidata alle comunità locali». Matteo Salvini ha quindi annunciato che «sicuramente durante la prossima settimana ci sarà un apposito Consiglio dei ministri per vedere di affrontare con interventi rapidi ed efficaci i problemi nelle zone colpite dal maltempo in queste ore».

Capitolo autonomia: «Approvazione entro l'autunno»

Salvini si è poi concentrato anche sul capitolo "autonomia del Veneto", garantendo che entro la fine dell'autunno, da parte del governo, possano essere compiuti i primi passaggi ufficiali: «Conto che entro l'autunno il Consiglio dei ministri approvi il provvedimento sull'autonomia, - ha detto il vicepremier - almeno in un primo passaggio, che è stato richiesto da 6 milioni di cittadini».

Frane e alluvioni, la polemica del selfie col sorriso

Breve replica da parte di Salvini è giunta anche in merito alla polemica suscitata via social dal deputato Pd Andrea Romano, il quale su Twitter aveva criticato il selfie scattato dal ministro dell'Interno, ritrattosi sorridente con indosso la tuta della protezione civile a bordo di un'imbarcazione a Venezia, mentre annunciava di dirigersi nel Bellunese «per visitare le zone colpite da frane e alluvioni»

«Se vai è perché vai, se non vai è perché non vai, se sei triste è perché sei triste, se sorridi è perché sorridi, solite polemiche all'italiana. - ha spiegato il ministro dell'Interno Salvini - Siamo qua per costruire e sono orgoglioso di quello che il governo ha fatto in questi cinque mesi, e sono orgoglioso di quello che Regione Veneto ha fatto in questi anni».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi maltempo, Salvini: «Pronti 250 milioni». Poi annuncia: «Sì autonomia entro l'autunno»

VeronaSera è in caricamento