menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I pompieri salvano una bambina dopo una caduta di quattro metri in un torrente

L'intervento provvidenziale dei vigili del fuoco che hanno recuperato la piccola di 8 anni

Nella serata di ieri, venerdì 3 luglio, alle ore 21.20 i vigili del fuoco scaligeri riferiscono di essere intervenuti per soccorrere una bambina che sarebbe accidentalmente caduta in un torrente. L'episodio si sarebbe verificato all'interno del Comune di Grezzana in via Dorighi, in località Lugo.  Qui la bimba di 8 anni avrebbe perso il controllo della propria bicicletta e sarebbe così caduta in un torrente che corre parallelo alla via, finendo sulle pietre dopo un volo di circa 4 metri.

Giunti sul posto con due mezzi e sette uomini, i vigili del fuoco veronesi spiegano di aver approntato una manovra cosiddetta "SAF" (Speleo Alpino Fluviale ndr) per issare e riportare in strada la bambina. Nella circostanza è stata utilizzata una barella "Toboga", dopo che il personale sanitario aveva provveduto a stabilizzare e immobilizzare la paziente. Le operazioni di soccorso si sono concluse intorno alle ore 22.15 con il ricovero della piccola presso l'ospedale di Borgo Trento a Verona.

Sul posto sono intervenuti anche i soccorritori del 118 e i carabinieri, dopo che l'amico con il quale la piccola di 8 anni si trovava e i rispetti genitori avvisati dell'accaduto hanno poi fatto partire l'allarme. La bambini, oltre al grande spavento patito, non avrebbe fortunatamente riportato lesioni gravi, bensì "solo" una frattura del braccio e piccole escoriazioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento