Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Via del Pontiere

Interviene per salvare un anziano da un giovane di colore: era autodifesa

Un'automobilista ha assistito in via del Pontiere alla scena di un 25enne della Costa d'Avorio che prendeva a pugni un uomo di 62 anni ed è quindi sceso dal veicolo per correre in aiuto del veronese

"È un fatto importante, ancorché comunemente noto, che le apparenze molto spesso ingannano". Con questa frase prende il via il film "Guida Galattica per Autostoppisti", frase che noi prendiamo in prestito per descrivere l'episodio che si è verificato nel pomeriggio di lunedì in via del Pontiere. 
Come viene raccontato sulle pagine del quotidiano L'Arena, un'automobilista, a bordo della sua Audi bianca insieme alla moglie, ha visto un giovane di colore che prendeva a pugni un un uomo di circa 60 anni. Lo spettatore allora non ci ha pensato un attimo ed è sceso dal veicolo per correre in aiuto di colui che sembrava essere la vittima. Il ragazzo però lo ha colpito al volto con una testata, mandandolo al tappeto con il sangue che scendeva. L'automobilista però si è rialzato e sul posto sono arrivate le pattuglie della Municipale, mentre il ragazzo di colore veniva trattenuto sul posto da altri passanti. Sembrava poi che quest'ultimo ad un certo punto avesse anche provato ad andarsene. 

Ma, come abbiamo detto in precedenza, le apparenze possono ingannare. La vicenda infatti si sarebbe svolta così: erano circa le 14 quando il 62enne veronese con problemi psichiatrici, si è avvicinato ai sacchi neri che contenevano praticamente tutti gli effetti di un 25enne della Costa d'Avorio. Il giovane quindi ha provato a riprendersi i suoi averi e da lì è partita la colluttazione. Ovviamente agli occhi dell'automobilista, che non aveva assistito all'intera scena, il tutto è sembrato un'aggressione ai danni dell'anziano. Fatto sta che l'uomo alla guida dell'Audi è finito in ospedale per ricevere le cure del caso e ora intende denuciare per lesioni il 25enne, che è stato fotosegnalato in Questura: questi infatti è risultato essere senza permesso di soggiorno e senza fissa dimora. 
Per quanto riguarda il 62enne, ha ricevuto a casa anche le visite di polizia e ambulanza, senza capire cosa sia successo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Interviene per salvare un anziano da un giovane di colore: era autodifesa

VeronaSera è in caricamento