rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Clima instabile e precipitazioni abbondanti, sale l'allarme zanzare

Sale l'allarme zanzare e anche nella nostra citta nella prima settimana di giugno, complici il caldo intenso e l'umidità, si prevede un forte aumento della temutissima Zanzara Tigre (+ 39%)

Sale l’allarme zanzare e anche nella nostra citta nella prima settimana di giugno, complici il caldo intenso e l’umidità, si prevede un forte aumento della temutissima Zanzara Tigre (+ 39%).

“Le abbondanti precipitazioni delle ultime settimane unite all’instabilità climatica prevista per il mese di giugno mantengono le temperature lievemente inferiori rispetto alla media stagionale su gran parte della penisola, soprattutto al Nord Italia, con una presenza di zanzare ancora piuttosto esigua. Nonostante questo, però, l’umidità creata soprattutto dalle precipitazioni comporterà un aumento della presenza di zanzare con picchi significativi in Veneto” dichiara Claudio Venturelli, membro del Comitato Scientifico di Vape Foundation e esperto di Entomologia Urbana e Sanitaria del Dipartimento di Sanità Pubblica di Cesena. “In Veneto, infatti, la presenza delle zanzare vedrà un incremento complessivo del 39% all’inizio di giugno”.

E intanto fa capolino un nuovo tipo di zanzara: quella coreana, che è pronta ad invadere l’Italia nell’estate 2012. Dopo la sua ‘cugina’ tigre, la coreana Aedes Koreicus è pronta ad infastidire con il suo ronzio e ad invadere il nord del Paese. Il primo avvistamento di questa resistente zanzara è stato registrato a Belluno nel 2011. Sebbene meno aggressiva della zanzara tigre, la coreana è più pericolosa: è in grado di adattarsi meglio ai climi freddi tipici del Nord Europa e costituisce un perfetto vettore di malattie come il virus dell’encefalite. La zanzara tigre rimane comunque la principale minaccia per l’uomo, data la sua aggressività.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Clima instabile e precipitazioni abbondanti, sale l'allarme zanzare

VeronaSera è in caricamento