Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Via Giuseppe Mazzini

Saldi, si parte il 6 luglio ma alcuni negozi hanno già provveduto

La crisi e il maltempo mettono a dura prova il fatturato dei commercianti veronesi: chiesto il rinvio della data in Regione. Alcuni stanno già proponendo la merce a prezzi scontati del 30 e 50%

La data ufficiale è il 6 luglio ma alcuni sono già corsi a rivoluzionare la merce esposta in negozio. I saldi sono già cominciati a Verona: in centro qualcuno ha espone "-30%" sui cartellini, mentre altri azzardano il "-50%". Avvisi tenuti in disparte, per ora, dato che i saldi sono vietati prima del debutto previsto dalla Regione. Le vetrine sono tali e quali ma sotto ai banconi sono pronti i cartelli promozionali. Alle entrate di altri negozi compare il "piantone", ovvero colui che avvisa la clientela degli sconti su tutta la merce. Alcuni locali più attrezzati e a proprio agio con la tecnologia e il web marketing hanno fatto partire la campagna pubblicitaria con e-mail ed sms.

Una rincorsa al guadagno che finora è stato piuttosto risicato, a sentire le categorie di commercianti e negozianti. La colpa sarebbe da imputare all'onnipresente crisi economica ma anche al maltempo che non avrebbe permesso, fino ad una settimana fa, di indossare costumi e canotte. "Ognuno tenta di sopravvivere come può" avrebbe commentato un rappresentante di Federmoda Verona all'Arena. Il riferimento va alla richiesta dei titolari di imprese commerciali di rinviare la data di inizio saldi. La situazione sarebbe anche più drammatica quest'anno e pioggia e freddo avrebbero già ridotto il fatturato di un sonoro 30%.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saldi, si parte il 6 luglio ma alcuni negozi hanno già provveduto

VeronaSera è in caricamento