Cronaca Via del Lavoro

Ripreso a rubare vino all'Auchan, cerca di sfuggire ai vigilantes: arrestato

Ha provato a spingerli via e a divincolarsi per guadagnare la fuga, invece è stato trattenuto fino all'arrivo dei carabinieri, che hanno ricostruito la vicenda prima di ammanettarlo in flagranza di reato

I carabinieri di Bussolengo

Fermato per un furto, avrebbe cercato di liberarsi poi dei vigilantes, così quando i carabinieri di Bussolengo sono arrivati sul posto lo hanno fermato in flagranza del reato di rapina impropria. Si trattava di M.A., veronese classe 1991, celibe e disoccupato. 

Era il pomeriggio del 20 ottobre quando un addetto alla sicurezza dell'ipermercato Auchan di Bussolengo, ha richiesto l’intervento di una pattuglia dopo aver fermato il giovane di nazionalità italiana, per averlo sopreso a compiere un furto nell'attività. Il ladruncolo era stato intercettato all’interno della galleria, dopo aver superato le casse dell’ipermercato e, nel tentativo di divincolarsi per guadagnarsi la fuga, avrebbe spintonato violentemente cinque addetti intervenuti in ausilio del collega.
La guardia giurata in particolare, impiegata all’interno della sala video del Centro Commerciale, controllando le telecamere, ha notato il comportamento del ragazzo nella corsia dei vini, il quale temporeggiava con in mano diverse bottiglie di alcolici che poi improvvisamente nascondeva all'interno del giubbino.
Quando il lavoratore ha visto che il ragazzo si stava dirigendo verso l'uscita con il proprio "bottino", ha lasciato la sua postazione ed è sceso al piano terra insieme ad un collega, riuscendo ad intercettarlo in galleria, subito dopo aver superato le casse dall'uscita senza acquisti. Al giovane è stato quindi chiesto di aprire la zip, visto che oltre tutto i prodotti nascosti sotto l'indumento modificavano la sia fisionomia, e a quel punto ha mostrato le bottiglie trafugate. 

Apparentemente calmo durante il controllo delle guardie giurate, all'improvviso il giovane avrebbe cercato di divincolarsi e di spingere via la vigilanza, che però è riuscita a trattenerlo fino all'arrivo dei carabinieri, allertati telefonicamente. 
Giunti sul posto, i militari hanno preso in cosegna ed identificato M.A, dopodiché hanno dato il via alle indagini per ricostruire i fatti, visionando i filmati ed infine arrestando il ragazzo. 

Già noto per i suoi numerosi precedenti di polizia per rapina impropria, violazione di domicilio, furto aggravato, ricettazione, produzione e traffico illecito di sostanze stupefacenti, il veronese è stato portato nelle camere di sicurezza del Comando di Peschiera, in attesa del giudizio direttissimo del mattino seguente,  all’esito del quale è stato disposto a suo carico l’obbligo di presentazione alla Questura di Verona e l’obbligo di dimora nel comune di Verona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ripreso a rubare vino all'Auchan, cerca di sfuggire ai vigilantes: arrestato

VeronaSera è in caricamento