menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Volante della Polizia davanti alla

La Volante della Polizia davanti alla

Sorpreso a rubare olio, aceto e olive, si rifiuta di pagare e viene arrestato

L'uomo è stato smascherato dall'addetto alla vigilanza del supermercato Migross di via Casorati a Verona: a disposizione aveva i soldi per pagare la refurtiva, ma si è rifiutato categoricamente ed è finito in manette

Sotto un lungo giubbotto avrebbe nascosto numerose bottiglie di olio e aceto per uscire poi dal supermercato senza pagare, ma le sue mosse non sarebbero sfuggite all'addetto alla sicurezza, che lo ha fermato e segnalato il furto alla centrale operativa della Questura di Verona.
Il tutto si è verificato nel pomeriggio di martedì intorno alle 14.20 presso il supermercato Migross di via Casorati a Verona, dove gli agenti delle Volanti hanno arrestato con l’accusa di furto un 34enne rumeno, I.D.D., già noto alle forze dell’ordine per numerosi reati contro il patrimonio.

Dalle prime ricostruzioni effettuate dalle forze dell'ordine, è emerso che il 34enne sarebbe stato notato dall’addetto alla sicurezza mentre occultava la merce sotto il giubbotto e, pertanto, è stato fermato all’uscita.
Sin da subito, I.D.D. si sarebbe dimostrato scontroso ed alterato, inveendo contro il personale e cercando di scappare, senza tuttavia riuscirci.

All’arrivo dei poliziotti, il 34enne avrebbe estratto dal giubbotto la merce sottratta: si trattava di 10 bottiglie di olio, 4 di aceto balsamico e diverse confezioni di olive sott’olio, per un valore complessivo superiore ai 155 euro.
Inoltre, sarebbero stati trovati nella disponibilità dell’uomo anche una forbice in metallo, la somma di 475 euro in contanti ed un nuovo telefono cellulare del valore di oltre mille euro.

Invitato dagli operatori al pagamento della merce sottratta, il 34enne, che vanta numerosissimi precedenti per furto in diverse città del centro e del nord Italia, si è rifiutato categoricamente, nonostante la considerevole disponibilità economica. Dopo aver constatato che la merce oggetto di furto non era stata danneggiata, gli agenti l’hanno quindi restituita al supermercato.
Mercoledì mattina, dopo la convalida dell’arresto, il giudice ha disposto il rinvio dell’udienza al prossimo 15 dicembre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento