Cronaca San Bonifacio / Via Motte Crosaron

Ruba dell'intimo da Hao Mai, si libera del commesso ma non riesce a farla franca

Il dipendente lo ha notato mentre usciva di corsa dal negozio ed ha voluto accertarsi che non avesse niente da nascondere. Nello zaino dell'uomo però erano stati nascosti dei capi d'abbigliamento

Si era oramai liberato del commesso che lo aveva intercettato con la merce rubata, ma non è riuscito a sfuggire ai carabinieri del Norm giunti tempestivamente sul posto. 

Intorno alle 11 della mattina di domenica, un commesso del negozio di Hao Mai, in località Crosaron nel comune di Soave, ha notato un 35enne di origini marocchine che stava superando di corsa l'area delle casse per dirigersi verso l'uscita. Il dipendente allora ha deciso di intercettarlo per assicurarsi che l'uomo non avesse niente da nascondere, rinvenendo invece dei capi di biancheria intima non pagati nascosti nello zaino che aveva con sé. Capito di essere stato scoperto, il ladro ha dato vita ad una breve colluttazione nella quale ha abbandonato la refurtiva e buttato a terra il commesso (che se l'è cavata con qualche abrasione), per dirigersi poi verso l'uscita. I carabinieri però, avvertiti in precedenza, erano già sul posto e lo hanno tratto in arresto. 
Lunedì mattina il 35enne è comparso davanti al giudice per la direttissima, patteggiando per il reato di rapina impropria una pena di 1 anno e 6 mesi di carcere con una multa di 400 euro. La pena è stata poi sospesa e il marocchino è tornato in libertà. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba dell'intimo da Hao Mai, si libera del commesso ma non riesce a farla franca

VeronaSera è in caricamento