rotate-mobile
Cronaca

Rocambolesca fuga dopo la rapina, arrestati tre 20enni

Colpo al minimarket di Canove di Legnago. Provvidenziale intervento di un carabiniere a riposo

Avevano deciso di rapinare un minimarket che conoscevano, situato poco distante da dove abitavano, ma il fortuito intervento di un carabiniere ha mandato in fumo il colpo. In manette a Canove di Legnago, martedì pomeriggio, alle 17e30, sono finiti tre ventenni con l’accusa di furto e rapina.

Uno di loro, un giovane legnaghese di 22 anni, si era avvicinato alla cassa del negozio di alimentari Carturan, e, sfruttando una disattenzione del titolare, aveva messo mano ai contanti. Non si sarebbe fermato nemmeno se il titolare avesse resistito alle sue minacce: in tasca aveva una pistola pronta all'uso. La fortuna, però, non lo ha assistito, e quando il titolare si è accorto del tentativo di furto ha rincorso il giovane per la strada che, per farsi largo tra la gente, ha cominciato a sventolare l’arma in aria.

Provvidenziale è stato l’intervento di un carabiniere fuori servizio, che abitava poco distante e che, uscito di casa, si è lanciato all’inseguimento a piedi. La fuga del giovane, dopo aver gettato la pistola in un fosso, è terminata in un vicolo cieco e l’arresto è avvenuto senza ulteriori complicazioni. Gli accertamenti hanno poi portato all’arresto di due complici, un coetaneo e un 20enne, che facevano da “palo” a bordo di un’auto. L’udienza di convalida dell’arresto è avvenuta stamattina: per tutti e tre, incensurati, sono scattati i domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rocambolesca fuga dopo la rapina, arrestati tre 20enni

VeronaSera è in caricamento