Lo vede riverso nell'auto davanti casa e lancia l'allarme: l'uomo era già morto

Erano circa le 10.30 di martedì mattina quando un'operaio comunale ha notato la figura del 64enne a bordo della Fiat 500: il pensionato non rispondeva ai continui tentativi del dipendente di attirare la sua attenzione

Ad accorgersi della tragedia sarebbe stato uno un operaio comunale, che ha notato l'uomo riverso sul sedile della propria auto con la testa reclinata e insensibile alle chiamate. 
L'Arena riporta il ritrovamenteo del corpo di R.G., ex muratore 64enne, stroncato da un malore, nella mattinata di martedì, che non gli avrebbe neppure dato il tempo di posteggiare la propria Fiat 500 davanti alla sua abitazione. L'allarme è scattato intorno alle 10.30, quando il dipendente comunale lo ha visto sull'auto e, preoccupato, avrebbe deciso di allertare il sindaco Ermanno Gobbi, giunto subito sul luogo. Da lì è partita la chiamata ai soccorosi, con il personale del 118 e i carabinieri di Minerbe che si sono precipitati in via Martiri di Belfiore. 
I medici non hanno potuto fare altro che constare il decesso dell'uomo, che pare fosse appena rietrato dall'ufficio postale, dove avrebbe ritirato la pensione e pagato le bollette. La salma è già stata restituita ai familiari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'8 all'11 novembre 2019

  • Terribile frontale tra auto e camion nella notte: perde la vita un 34enne

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Signora arrestata per furto di profumi nel centro commerciale "Porte dell’Adige"

  • Accoltellamento a Verona, un uomo in ospedale: caccia agli aggressori

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

Torna su
VeronaSera è in caricamento