rotate-mobile
Cronaca Borgo Roma / Via Tunisi

Cantiere per il Filobus: spunta un ordigno bellico, ma i lavori proseguono

Si sono temporaneamente interroti qualche ora i lavori al cantiere per il Filobus davanti al Policlinico di Borgo Roma, dove nel pomeriggio di lunedì 16 gennaio in via Tunisi gli operai hanno rinvenuto un residuato bellico che nei prossimi giorni verrà probabilmente fatto brillare

Questo pomeriggio in via Tunisi gli operai addetti alla costruzione del nuovo filobus, mentre effettuavano uno scavo relativamente a un plinto che conterrà un palo elettrico, hanno rinvenuto un residuato bellico di modeste dimensioni lungo circa 60 centimetri che è stato messo in sicurezza dagli artificieri della Questura.

La segnalazione è partita dall'Ingegnere coordinatore degli scavi attorno alle ore 14.30 di oggi, lunedì 16 gennaio. Sul posto è prontamente intervenuta una Volante della Polizia che ha provveduto a monitorare la situazione, mantenendo a debita distanza dal luogo del ritrovamento le persone incuriosite da quanto stesse avvenendo.

La Prefettura coordinerà l'intervento di bonifica da parte degli artificieri dell'esercito per decidere le modalità di disinnesco e bonifica. Nei prossimi giorni, infatti, il Distretto militare prenderà in carico la gestione delle operazioni e con ogni probabilità sarà necessario far brillare l'ordigno bellico secondo ben precise modalità operative. Nel frattempo, dopo un'inevitabile interruzione di qualche ora, i lavori per la costruzione del filobus proseguono regolarmente come da programma anche in via Tunisi, dove rimane recintata solo l’area (circa 4 metri quadrati) interessata dal rinvenimento.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantiere per il Filobus: spunta un ordigno bellico, ma i lavori proseguono

VeronaSera è in caricamento