Cronaca Legnago / Corso della Vittoria

Rissa a tre: mandano il paciere al Pronto Soccorso e poi continuano in caserma

I carabinieri del Norm di Legnago, supportati dai colleghi di Cerea, sono dovuti intervenire presso il locale Baco Ubriaco per sedare una furibonda lite che aveva come protagonisti un italiano e due magrebini

Non si sono fermati neppure quando un ragazzo ha provato a mettere pace tra loro, e persino in caserma, durante l'identificazione, hanno ripreso a muovere le mani, guadagnandosi così la permanenza in cella per la notte: tre persone sono state fermate dai carabinieri del Norm di Legnago, guidati dal luogotenente Mauro Tenani, per una zuffa che ha preso vita intorno alle 3 del mattino del 1° gennaio nel locale Baco Ubriaco di Corso della Vittoria. 
I contendenti, un italiano e due magrebini, con la mente offuscata dall'alcol, avrebbero iniziato a litigare per futili motivi, infastidendo anche le altre persone presenti che hanno assistito alla scena. Un ragazzo, italiano nato nel 1988, ha provato allora a fare da paciere e a porre fine alla lite, ma il suo tentativo è servito solo a fargli guadagnare la via del Pronto Soccorso locale: il giovane infatti è stato raggiunto da pugno in faccia che gli ha provocato un trauma nasale e un ematoma frontale, giudicati poi guaribili in 10 giorni dai medici. 
A quel punto allora sono intervenuti i militari del Norm, supportati dai colleghi di Cerea, che hanno prelevato i tre per condurli in caserma: durante l'identificazione però, quando oramai si pensava che la situazione si fosse tranquillizzata, la zuffa è ripartita con la stessa veemenza, tanto che un carabiniere che a sua volta ha cercato di dividerli, si è procurato una distrazione alla spalla sinistra per la quale gli sono stati dati 7 giorni di prognosi. Per i tre allora sono scattate le manette e la segnalazione al Pm, il dottor Pascucci, che ne ha disposto la custodia nelle celle locali in attesa dell'udienza di convalida della mattina seguente: due quindi sono stati trattenuti a Legnago, mentre il terzo è stato spedito a San Bonifacio. 

Sabato mattina, davanti al Gip Prota, sono comparsi quindi: S.O., classe 1992 pregiudicato, residente a Legango e disoccupato; E.Z.B., del 1995 nato in Marocco e disoccupato; S.Y, del 1991, anch'esso disoccupato nato in Marocco e senza fissa dimora. Il giudice per le indagini preliminari ha disposto per loro l'obbligo di firma alla stazione dei carabinieri di Legnago, in attesa dell'udienza che si svolgerà il 13 gennaio. 
Durante la perquisizione inoltre è stato rinvenuto poco meno di un grammo di hashsih addosso a S.Y., per il quale quindi è scattata la sanzione amministrativa. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa a tre: mandano il paciere al Pronto Soccorso e poi continuano in caserma

VeronaSera è in caricamento