menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuola. La Cgil teme ritardi per l'inizio delle lezioni in 108 istituti veronesi

Oltre agli insegnanti in alcuni istituti mancano anche i presidi, ma dall'ufficio scolastico arrivano rassicurazioni. Molte cattedre saranno coperte con la chiamata diretta

Che sembri distante o dietro l'angolo, il primo giorno di scuola, il 12 settembre si avvicina. Una data che gli studenti vorrebbero cancellare dal calendario, ma che genera preoccupazione anche a chi deve organizzare il prossimo anno scolastico.

La Flc Cgil ha rivelato al Corriere di Verona che in 108 scuole veronesi potrebbero verificarsi ritardi nell'inizio delle lezioni, a causa delle cattedre non ancora assegnate. E tra malfuzionamenti e le lungaggini del concorsone, il sindacato ipotizza che alcuni docenti potrebbero avere le classi a novembre, e prima sarebbero sostituiti da supplenti. E oltre agli insegnanti in alcuni istituti mancano anche i presidi.

Sempre al quotidiano veronese, arrivano rassicurazioni dall'ufficio scolastico. Nell'ex provveditorato nessuno nasconde che un po' di problemi ci sono, ma non sono così difficili da risolvere. Le scuole attraverso la chiamata diretta copriranno quelle cattedre ancora vacanti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento