rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca Monteforte d'Alpone

«Mi hanno ripreso mentre dormivo in stazione», chiama la polizia e viene denunciato

Protagonista del fatto accaduto a Vicenza è un 23enne residente a Monteforte d'Alpone, sul quale gli agenti hanno poi scoperto che pendeva un provvedimenti che gli vietava di entrare nel comune berico

Era la notte tra sabato e domenica, quando un 23enne di origini marocchine, residente a Monteforte d'Alpone, ha chiesto aiuto alla polizia poiché riteneva di essere stato ripreso con il telefonino da due addetti alla polizia del piazzale delle corriere in viale Milano, a Vicenza. 

Una vicenda singolare quella riportata da VicenzaToday, dove si legge che una volta arrivati sul posto gli agenti, il 23enne ha spiegato che un addetto alla pulizia lo aveva filmato mentre dormiva sul piazzale delle Svt. Le forze dell'ordine allora hanno ritrovato i due operatori, entrambi del Bangladesh e regolarmente assunti, i quali hanno negato ogni cosa, mostrando anche il contenuto dello smartphone.

Il giovane si trovava in stazione con una vicentina 19enne residente a Gambellara e ha motivato la sua richiesta affermando che non voleva che il filmato finisse su internet «come altri che mi han reso famoso tra i tossici di Campo Marzo» perché aveva paura che sua madre lo vedesse.

Alla fine però, ad essere denunciato è stato lo stesso 23enne, per inottemperanza al foglio di via. Infatti, dopo averlo portato in caserma per identificarlo, i poliziotti hanno scoperto che il giovane è soggetto a un provvedimento che gli vieta di entrare nel comune di Vicenza.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Mi hanno ripreso mentre dormivo in stazione», chiama la polizia e viene denunciato

VeronaSera è in caricamento