rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
Cronaca

Rinviata la decisione sulla semilibert a Pietro Maso

I giudici non hanno acquisito gli atti del procedimento nato da una denuncia per minacce

È stata rinviata al prossimo 22 giugno l'udienza davanti al Tribunale di Sorveglianza di Milano per decidere se revocare o meno la semilibertà a Pietro Maso. L'uomo nel 1991, a 20 anni, uccise i suoi genitori per impossessarsi dell'eredità.

I giudici non hanno ancora potuto acquisire tutti gli atti del procedimento penale a carico di Maso, nato dalla denuncia presentata contro di lui da un uomo che aveva raccontato di essere stato minacciato di morte. Il Tribunale di Sorveglianza, dunque, aveva deciso di sospendere il beneficio della semilibertà da lui ottenuto nel 2008.

Dopo una sospensione di 30 giorni, Maso il 12 maggio scorso era tornato in semilibertà (può uscire dal carcere durante il giorno per lavorare), anche se con orari più limitati rispetto a prima.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rinviata la decisione sulla semilibert a Pietro Maso

VeronaSera è in caricamento