Arrivano rinforzi per i carabinieri: altri 44 militari in servizio nel Veronese

Entreranno in servizio a partire da lunedì 23 novembre e sono stati divisi per tutte le aree della provincia scaligera

Un posto di controllo dei carabinieri

Con un provvedimento del Comando Legione di Padova sono stati assegnati al Comando provinciale di Verona 44 carabinieri (tra cui 8 donne) che avendo concluso il loro iter di addestramento, dal prossimo lunedì 23 novembre saranno impiegati nell’attività di servizio.
Il cospicuo numero di operatori in arrivo permetterà quindi di rinforzare i presidi dell’Arma nell’intero territorio scaligero, adeguando in maniera apprezzabile le risorse umane alle molteplici esigenze del territorio.

Per quanto riguarda la Compagnia carabinieri di Verona, fortemente impegnata nel capoluogo nel garantire l’ordine e la sicurezza pubblica, sono stato destinati complessivamente 15 militari: 4 alla stazione di Verona principale, 1 a San Massimo, 1 a San Michele Extra, 1 a Cà di David, 1 a San Martino Buon Albergo, 1 a Parona di Valpolicella, 2 a San Giovanni Lupatoto, 1 a Bosco Chiesanuova, 2 a Grezzana e 1 a Roverè Veronese. 
Andranno invece a rafforzare il dispositivo dell’Arma nella pianura veronese, incrementando il personale della Compagnia di Legnago, altre 10 unità, 5 delle quali sono destinate alla stazione legnaghese, 2 a Cologna Veneta, 2 a Oppeano e 1 a Ronco all’Adige.
Inoltre, sono state opportunamente considerate le esigenze del lago di Garda nella cui area operano le Compagnie carabinieri di Peschiera del Garda e Caprino Veronese, dove giungeranno 11 militari dell’Arma di cui: 1 a Peschiera, 2 a Bardolino, 1 a Malcesine, 2 a Caprino, 1 a Sant’Anna D’Alfaedo, 1 a Sant’Ambrogio di Valpolicella, 1 a Valeggio sul Mincio, 1 a Pastrengo e 1 a Bussolengo.
Nell’Est veronese sono state infine prese adeguatamente in esame anche le necessità dei Comandi Compagnia carabinieri di Villafranca di Verona e di San Bonifacio dove arriveranno 8 carabinieri di cui: 1 a Villafranca, 1 a Isola della Scala, 3 a Castel d’Azzano, 1 a Colognola ai Colli, 1 a San Bonifacio e 1 a Soave.

Il Comandante Provinciale Pietro Carrozza ha riferito che «l’assegnazione di un consistente numero di carabinieri nella Provincia scaligera, dimostra l’attenzione della scala gerarchica al dinamismo di quest’area geografica. I carabinieri appena destinati nel veronese consentiranno di incrementare la vicinanza ai cittadini e di potenziare il controllo del territorio, aumentando la sicurezza percepita».
Ha espresso soddisfazione il Prefetto di Verona, il dottor Donato Cafagna, che ha evidenziato come le nuove assegnazioni di militari dell’Arma vadano incontro alla richiesta di sempre maggiore sicurezza e controllo del territorio avanzata dai cittadini di Verona e provincia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Covid-19, in Veneto 107 decessi in 24 ore. 27 tra Verona e provincia

  • Nuovi chiarimenti della Regione sull'ordinanza di Zaia: sì a camminate gruppi nordic walking

  • Un hotel extra lusso nel cuore di Verona al posto degli ex uffici Unicredit

  • Il Veneto resta zona gialla, ora è ufficiale. Presidente Zaia: «Non abbassiamo la guardia»

Torna su
VeronaSera è in caricamento