Scoperti dei rifiuti sepolti nel centro di accoglienza: scatta il sequestro

I carabinieri di Castagnaro, con l'aiuto del NOE di Treviso, della Polizia locale e del Comune, hanno portato alla luce del materiale di diverso tipo che era stato seppellito nel terreno del CAS del paese

I carabinieri della stazione di Castagnaro, insieme ai colleghi del Nucleo Operativo Ecologico di Treviso, nella mattinata di mercoledì hanno ispezionato il giardino del Centro accoglienza straordinaria del Comune (CAS) trovandovi dei rifiuti sepolti abusivamente. 

Le operazioni si sono svolte con il supporto della Polizia locale e dell'amministrazione comunale, che ha messo a disposizione un escavatore, grazie al quale è stato portato alla luce materiale cementizio e laterizi da demolizione, assi di legno, materiale isolante, rifiuti urbani vari, morchie di verniciature, pennelli e altri calcinacci da demolizione.
Su disposizione quindi dell'autorità giudiziaria, che ha concordato con i risultati delle indagini, è scattato anche il sequestro dell'area, mentre le forze dell'ordine vagliano gli elementi raccolti che verranno acquisiti dagli organi competenti. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il panettone più buono secondo Iginio Massari? Lo produce un pasticciere veronese

  • Incidente mortale a Verona: auto contro un muro, perde la vita un 47enne di Cerea

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 13 al 15 settembre 2019

  • Incidente a Sant'Ambrogio di Valpolicella: muore motociclista dopo la caduta

  • L'auto finisce contro un muro: muore padre di due bambine nell'incidente a Ca' di David

  • Incidente in scooter a Malcesine: muore travolto da un autobus dopo la caduta

Torna su
VeronaSera è in caricamento