Cronaca

Seimila metri quadrati di rifiuti abusivi scoperti in Sicilia: il responsabile è un veronese

La scoperta è stata fatta dai militari della guardia di finanza, che hanno denunciato il cinquantenne scaligero per raccolta di immondizia senza le regolari autorizzazioni

Se è vero che Verona è una grande città e una provincia operosa, spesso portata come esempio di eccellenza per la sua produzione e i suoi standard, è triste notare come invece ogni tanto anche i cittadini scaligeri si rendano protagonisti di gravi casi di inciviltà, specie quando sono "in trasferta". Ne è un triste esempio il veronese denunciato per abusivismo in Sicilia, dove l'uomo aveva allestito una vera e propria discarica clandestina.

SPAZZATURA ABUSIVA - Una grande discarica di 6 mila metri quadri è stata scoperta e sequestrata dai militari della guardia di finanza di Pachino, in Sicilia. Denunciato all'autorità giudiziaria il proprietario del terreno, un cinquantenne originario di Verona, il quale dovrà rispondere del reato di raccolta abusiva di rifiuti senza possedere alcuna autorizzazione. I militari avevano scoperto una "montagna" di rifiuti in un appezzamento di terreno di contrada San Lorenzo, all'altezza della strada provinciale che collega Pachino a Noto. Una sopraelevazione creata attraverso lo sversamento continuo di rifiuti di ogni tipo: materiale edile di risulta, rifiuti da ristrutturazione di abitazioni ed anche residuo da sbancamento. Per le fiamme gialle, l'area di sei mila metri quadri stracolma di materiale di risulta, in cui pare avrebbe dovuto nascere un'attività ricettiva, è una discarica a cielo aperto. Così è scattato il sequestro da parte dei finanzieri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Seimila metri quadrati di rifiuti abusivi scoperti in Sicilia: il responsabile è un veronese

VeronaSera è in caricamento