menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

District Park a Vigasio: accolto il ricorso, serve una nuova valutazione ambientale

Il Consiglio di Stato si è espresso in merito al ricorso presentato da parte delle amministrazioni comunali di Povegliano e Nogarole Rocca contro la realizzazione del District Park, il polo per lo stoccaggio e smistamento di merci elettroniche

Tutto da rifare a Vigasio per la costruzione del megapolo che in teoria avrebbe dovuto essere realizzato per consentire il deposito e lo smercio di prodotti nell'ambito del commercio elettronico. Nella giornata di mercledì 21 ottobre, infatti, il Consiglio di Stato, dopo che vi era già stata una sentenza da parte del Tar, ha depositato un'ordinanza che impone venga nuovamente effettuata una valutazione dell'impatto ambientale del progetto in questione. La ditta Serenissima Sgr si è dunque vista respingere il suo ricorso presentato al Tribunale Amministrativo Regionale ed ora tutto  resta in forse.

Il progetto prevederebbe la costruzione di un'ampia area per lo stoccaggio e smistamento delle merci, su un terreno che attualmente è predisposto a fini agricoli e dell'entità di circa 780mila metri quadrati. Il polo poi, nelle intenzioni iniziali, non sarebbe altro che una semplice parte del piano complessivo ben più esteso. Ad ogni modo il progetto nel 2010 aveva superato una prima valutazione ambientale, come riferisce l'Arena, in riferimento ad un'area di 4 milioni di metri quadrati. In seguito nel 2013 la ditta Serenissima Sgr ottenne il via libera dalla Provincia per realizzare l'opera a scaglioni, ma proprio l'autorizzazione fornita dallEnte provinciale venne contestata dalle amministrazioni locali di Povegliano e Nogarole Rocca, le quali fecero ricorso al Tar perché la Provincia aveva autorizzato il progetto riguardante i circa 780mila metri quadrati, senza però richiedere una nuova valutazione d'impatto ambientale.

In merito alla recente sentenza del Consiglio di Stato che ha confermato il ricorso dei Comuni coinvolti, si sono espressi, così come riporta l'Arena, il sindaco di Povegliano e il consigliere comnale a Vigasio Parise: "Questo progetto presentava fin dalla sua prima versione forti criticità per quanto riguarda l’impatto sull’ambiente, essendo questa zona già fortemente inquinata, e sulla viabilità. La procedura era irregolare e non c’era nessuna certezza che le opere di collegamento dell’area con la grande viabilità sarebbero state realizzate".  

Di tutt'altro avviso invece si è rivelato il sindaco in carica di Vigasio Eddi Tosi, così come riferito dall'Arena: "Non entro certo nel merito dell’ordinanza, ma mi dispiace che ora debba essere rinviato l’avvio della realizzazione del District Park, perché questo significa che devono essere posticipate anche le opere compensative dell’intervento; per primo, l’ampliamento del polo scolastico".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento