Cronaca Castelnuovo del Garda

Ripartono le ricerche del corpo di Brenda: sommozzatori al lavoro

I vigili del fuoco e i carabinieri della Compagnia di Peschiera del Garda, hanno ripreso l'attività iniziata nella mattinata di martedì nella zona di Salionze, per cercare di trovare le tracce della donna scomparsa nel mese di luglio

Non hanno dato risultati, nella giornata di lunedì, le ricerche di Maria Aparecida Soares, la donna di origine brasiliana di cui non si hanno più notizie dal 18 luglio scorso. Sul suo caso la Procura di Verona ha aperto qualche settimana fa un fascicolo per omicidio, senza iscrivere alcun nome al momento sul registro degli indagati, ed inoltrato alla Prefettura la richiesta di attivazione del piano di ricerca per persone scomparse. 

Così, dalla mattinata dell'11 febbraio, sono scattate le operazioni dei vigili del fuoco di Verona e Bardolino, aiutati dalla squadra sommozzatori arrivata da Venezia, alle quali hanno partecipato anche i carabinieri della Compagnia di Peschiera del Garda, che hanno riguardato il fiume Mincio nella zona di Salionze, poco distante da Camalavicina, dove abitava Maria, chiamata anche Brenda o Cida. I pompieri hanno scandagliato il corso d'acqua utilizzando un'appositia telecamera, sfruttando la buona visibilità, senza avere i riscontri sperati. 

Due mezzi e otto unità dei vigili del fuoco, quattro scaligeri e quattro veneziani, sempre con la presenza degli uomini dell'Arma, hanno ripreso l'attività nella giornata di martedì, alla ricerca del corpo di Brenda, con l'obiettivo di arrivare alla Fraglia Vela di Peschiera. 
Nessun traccia però sarebbe stata trovata nella giornata di martedì e le ricerche dovrebbero quindi ripartire il 13 febbraio. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ripartono le ricerche del corpo di Brenda: sommozzatori al lavoro

VeronaSera è in caricamento