menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Natasha Chokobok

Natasha Chokobok

Ripartono le ricerche di Natasha, la donna scomparsa a Legnago

Vigili del fuoco, carabinieri, volontari e Protezione civile, hanno ricominciato a battere gli argini e il fiume Adige, dalla zona di Ponte Principe Umerto in direzione sud

Sono riprese nel pomeriggio di giovedì 18 aprile, le ricerche di Natasha Chokobok, la colf 29enne di origini ucraine, residente al Porto di Legnago, di cui non si hanno notizie oramai dal 9 dello stesso mese. 
È scattato infatti il piano della Prefettura per le persone scomparse. Nella zona di Ponte Principe Umberto, si sono diretti quattro mezzi dei vigili del fuoco, insieme ai carabinieri della Compagnia di Legnago, alla Protezione Civile ed alcuni volontari, per battere l'Adige e i suoi argini in direzione sud, verso Villa Bartolomea e Castagnaro. 
Nel caso non arrivassero i frutti sperati entro il calar del sole, le operazioni riprenderanno poi nella mattinata di venerdì. 

Natasha, la sera in cui è scomparsa, sarebbe uscita dalla casa dove viveva con il compagno e la figlia per buttare l'immondizia, salvo poi non fare più ritorno. A denunciare la scomparsa è stato il 35enne, contro il quale alcuni familiari hanno puntato il dito, mentre la vicenda è stata affrontata anche dal programma televisivo "Chi l'ha visto?". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento