Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Stazione / Piazzale XXV Aprile

Si presenta in stazione con un monopattino manomesso e dai controlli risulta ricercato per rapina

Gli agenti della Polfer sono stati attirati dal mezzo che aveva al seguito, il quale sembrava evidentemente modificato, e dagli accertamenti svolti in seguito è emersa la misura restrittiva emessa dalla Procura di Mantova per alcuni colpi messi a segno con lo spray al peperoncino

Gli agenti della Polizia Ferroviaria hanno arrestato, nella stazione di Porta Nuova a Verona, un cittadino marocchino di 27 anni ricercato per rapina dall’autorità giudiziaria di Mantova.

Il giovane, entrato allo scalo ferroviario, ha trovato gli agenti impegnati nei controlli ai viaggiatori, intensificati per il controesodo, i quai sono stati attratti da un monopattino che aveva al seguito con i fili elettrici manomessi.

Da un controllo nella banca dati è emerso che lo straniero, oltre ad essere pluripregiudicato ed irregolare nel territorio, era ricercato a seguito di una misura restrittiva emessa dalla Procura della Repubblica di Mantova il giorno precedente, per aver messo a segno alcune rapine nella città lombarda utilizzando lo spray al peperoncino.

Il controllo proseguito avrebbe consentito di rinvenire addosso al 27enne il flacone della sostanza utilizzata contro i malcapitati, oltre a circa 1000 euro in moneta ed un telefono cellulare: sottoposti a sequestro assieme al monopattino, è stato indagato anche per ricettazione e porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere, e per non aver ottemperato all’espulsione dal territorio italiano emessa dalla Questura di Mantova.

La persona, senza fissa dimora in Italia, è stata condotta nel carcere di Verona a disposizione della Procura della Repubblica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si presenta in stazione con un monopattino manomesso e dai controlli risulta ricercato per rapina

VeronaSera è in caricamento