rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca San Bonifacio

Ricercato per furti e rapina, si nascondeva in un edificio abbandonato

I carabinieri lo hanno rintracciato a San Bonifacio nella serata di mercoledì. Il 32enne deve scontare una pena di 2 anni, 3 mesi e 8 giorni di reclusione

Sulla sua testa pendeva un un ordine di esecuzione per pene concorrenti emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Verona, in quanto doveva ancora espiare 2 anni, 3 mesi e 8 giorni di reclusione. Nella serata di mercoledì dunque, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile del Comando Compagnia di San Bonifacio hanno tratto in arresto E.A., 32enne di origine marocchina e senza fissa dimora. 

Il giovane si era reso responsabile di alcuni furti consumati in provincia di Milano nel 2014 e di una rapina aggravata e lesioni ai danni di un connazionale, consumati a San Bonifacio nel 2016. Dopo essere stato arrestato, aveva lasciato l’Italia per farvi rientro circa 4 mesi fa e il 21 aprile è stato rintracciato dai militari in un immobile abbandonato nel Comune di San Bonifacio, dove aveva trovato rifugio di fortuna e tratto in arresto.

Dopo le formalità di rito, E.A. è stato condotto presso il carcere di Montorio dove sconterà la pena residua.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricercato per furti e rapina, si nascondeva in un edificio abbandonato

VeronaSera è in caricamento