Giovane disperso a Selva di Progno dopo una passeggiata: intervento del soccorso alpino

Il ragazzo si era allontanato per cercare a sua volta il cane che era scappato

Soccorso alpino e vigili del fuoco in azione a Malga Lobbia, Selva di Progno

È stato ritrovato nella notte in lieve ipotermia, ma sta bene, il ragazzo per il cui mancato rientro ieri sera, giovedì 30 aprile, era partita una ricerca. Secondo quanto riferito in una nota, attorno alle ore 22 di ieri il soccorso alpino di Verona è stato attivato dalla centrale del 118, poiché durante una passeggiata nella zona di Malga Lobbia due giovani si erano separati per cercare il cane che era scappato e uno non era più rientrato a Campofontana a casa dell'amico.

Undici soccorritori si sono portati sul posto, dove già si trovavano i vigili del fuoco e, dopo aver sentito il ragazzo che aveva dato l'allarme e aver concordato le zone da perlustrare, si sono portati alla Malga, punto in cui il ventiduenne di Veronella (VR) era stato visto l'ultima volta scendere di corsa lungo un prato. Mentre si svolgeva la ricerca, con nebbia e pioggia persistente, sono arrivate anchetre unità cinofile del vigili del fuoco e, fortunatamente, verso le ore 2 di notte, una ha individuato il ragazzo che aveva trovato rifugio sotto un riparo di lamiere.

Infreddolito per le diverse ore passate sotto l'acqua, il giovane è stato subito controllato dal medico del soccorso alpino presente, per poi essere visitato nuovamente appena tornato nella casa dell'amico. Qui le sue buone condizioni non hanno richiesto altre cure e, nel frattempo, era rientrato anche il cane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Coronavirus: in Veneto 18 morti da ieri sera, Verona provincia con più casi attuali e decessi

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Veneto verso l'arancione? Come funziona il calcolo che divide le Regioni in aree di rischio

Torna su
VeronaSera è in caricamento