Riapre il rinnovato Museo Archeologico: dal 28 maggio al 30 giugno ingresso a 1 euro

A partire da domani, sabato 28 giugno, la città di Verona riavrà a disposizione uno dei suoi più importanti poli museali, completamente rinnovato ed aperto al pubblico fino al 30 giugno con tariffa agevolata. Tosi annuncia la realizzazzione della Funicolare entro fine anno

Da domani, sabato 28 maggio, riapre al pubblico il rinnovato Museo Archeologico al Teatro Romano, che fino al 30 giugno sarà visitabile da turisti e cittadini alla tariffa promozionale di 1 euro. La presentazione alla stampa del nuovo complesso museale, totalmente rinnovato e ampliato, si è tenuta oggi, alla presenza del Sindaco Flavio Tosi, del presidente di Fondazione Cariverona Alessandro Mazzucco, dell'assessore regionale al Territorio e alla Cultura Cristiano Corazzari e delle massime autorità cittadine.

DSC_0201-2

Il progetto di ristrutturazione, costato oltre 5 milioni di euro, ha consentito di recuperare 350 mq di spazio espositivo; gli allestimenti museografici e grafici accolgono e mettono in risalto la preziosità di oltre 600 reperti. “Grazie alle risorse di Regione Veneto e Fondazione Cariverona - ha detto il Sindaco Tosi - si è realizzato un intervento di altissimo valore, che restituisce alla città di Verona uno splendido luogo di cultura, oltre ad una spettacolare nuova terrazza panoramica. Un sentito ringraziamento, quindi, per il loro impegno, che ha permesso la concretizzazione di un risultato dal sorprendente valore storico-architettonico, per l’importante contesto recuperato, nonchè artistico-culturale, per la bellezza del luogo e la ricchezza dei reperti che vi sono esposti. L'intervento troverà il suo completamento entro la fine dell’anno, con la messa in servizio della nuova funicolare di Castel San Pietro, che prevede la realizzazione di una fermata intermedia per favorire un più comodo accesso al museo. Un ringraziamento particolare alla Soprintenza per i beni storici e artistici, rappresentata dal dottor Fabrizio Magani, per aver affiancato con grande competenza una progettazione particolarmente complessa. Ringrazio di cuore tutti quelli che hanno lavorato con passione e impegno al recupero di questo luogo straordinario. Grazie a Regione Veneto e Fondazione Cariverona: senza il loro intervento oggi questa inaugurazione non ci sarebbe stata”.

Sindaco_in_un_momento_della_visita-2

“La Regione del Veneto ha partecipato con convinzione a questa rinascita - ha detto Corazzari - assegnando al Comune di Verona oltre 3,5 milioni di euro nell'ambito del Programma Operativo Regionale (POR), che ha destinato complessivamente circa 15 milioni alle sedi museali del Veneto. Si tratta, quindi, di un intervento che si colloca all’interno di un’azione di recupero e valorizzazione più ampia: un’operazione che ha come obiettivo quello di creare una rete moderna e qualificata di grandi attrattori culturali della nostra regione. Un traguardo verso il quale contiamo di proseguire anche attraverso l’utilizzo strategico dei Fondi di Sviluppo e Coesione (FSC)”.

Stanza_degli_affreschi-2

“Fondazione Cariverona, in sinergia con l'Amministrazione comunale - ha detto il presidente Mazzucco - ha avviato da tempo il progetto di riqualificazione di Castel San Pietro, unitamente alla realizzazione della funicolare, con il più ampio e articolato obiettivo di rivitalizzazione l'intero colle di San Pietro, attraverso l’attivazione di una serie di funzioni culturali e di azioni complesse per il recupero e l’ammodernamento delle strutture esistenti. In quest'ambito, Fondazione Cariverona ha offerto la propria disponibilità a farsi carico della parte restante dei costi dell’intervento di ristrutturazione del Museo Archeologico, destinando circa 2 milioni di euro e designando alla progettazione gli stessi professionisti già incaricati del nuovo polo museale a Castel San Pietro”.

Sindaco_in_un_momento_della_visita2-2

Una_delle_sale_interne-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secondo il presidente dell'Ordine dei medici di Venezia il Veneto va «verso la zona rossa»

  • Speranza presenta il nuovo Dpcm: «Alle 18 nei bar stop asporto, musei aperti in zona gialla»

  • Drammatico incidente tra furgone e camion in A22: morto un 31enne di Lazise

  • Firmato il Dpcm: rivoluzione spostamenti, bar ed enoteche stop asporto dalle 18. Le novità

  • Variante inglese, Crisanti: «Se c'è, allora strade d'accesso al Veneto bloccate e lockdown»

  • Verso il nuovo Dpcm: ipotesi divieto asporto dopo le 18, più semplice entrare in zona rossa

Torna su
VeronaSera è in caricamento