menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Resta in gravi condizioni l'uomo che si è dato fuoco davanti alla sua vecchia ditta

Salvato dai titolari di una ditta vicina, la Sama, Moussa Diop è ricoverato nel Centro ustioni di Borgo Trento e resta in prognosi riservata con bruciature che coprono il 10 % del corpo

È ancora in graci condizioni Moussa Diop, il 43enne senegalese che ieri si è dato fuoco davanti all'azienda dove lavorava fino alla scorsa estate, la ditta di costruzioni agricole "Fratelli Rossetto". 

L'uomo ha subito ustioni sul 10 % circa del corpo, in particolar modo su volto e torace, e si trova ora ricoverato in prognosi riservata nel Centro ustioni dell'ospedale di Borgo Trento. L'uomo deve la sua sopravvivenza ai titolare della Sama, una ditta della zona, che hanni visto tutta la scena, hanno spento le fiamme con un estintore e hanno chiamato i soccorsi. 

Intanto proseguono le indagini dei carabinieri della stazione di Legnago coadiuvati dai colleghi di Minerbe. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento