rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Residence a "luci rosse" a Verona: 2 indagati e 7 appartamenti sequestrati

Il valore degli immobili sequestrati dai carabinieri si aggira intorno ai 900 mila euro. Sono stati i militari della stazione di Cadidavid a dare il via all'indagine, dopo aver notato un viavai sospetto da uno stabile

Sono stati i carabinieri della stazione di Cadidavid ad eseguire l'ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip del tribunale di Verona, nei confronti di due persone che risultano indagate per concorso in esercizio continuato di casa di prostituzione e favoreggiamento della prostituzione. Su disposizione dell'autorità giudiziaria, la stessa attività investigativa ha portato al sequestro preventivo di 7 appartamenti di proprietà di uno degli arrestati, del valore complessivo di circa 900 mila euro, in quanto ritenuto dimore per "appuntamenti". 

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Verona, hanno preso il via in seguito ad alcuni accertamenti dei militari della stazione di Cadidavid, che nel corso della consueta attività di controllo avevano notato sospetti e frequenti movimenti nei pressi di uno stabile, formalmente adibito a struttura ricettiva. Sarebbe stata la successiva attività investigativa, riferiscono le forze dell'ordine, a permettere di appurare come il “residence” fosse in realtà una casa di prostituzione, al cui interno abitavano e operavano diverse "lucciole", sotto la gestione consapevole del proprietario dell’immobile.

Fino al mese di gennaio, l'attività di prostituzione avrebbe fatto fruttare fatto fruttare rilevanti introiti ai due indagati: stando a quanto avrebbero appurato i carabinieri infatti, avrebbero affittato ciascuna abitazione a circa 350/400 euro a settimana, dividendo talvolta le inquiline in fasce orarie per massimizzare i guadagni ed evitare sovrapposizioni tra gli appuntamenti dei loro clienti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Residence a "luci rosse" a Verona: 2 indagati e 7 appartamenti sequestrati

VeronaSera è in caricamento