rotate-mobile
Cronaca Santa Lucia e Golosine / Via Po

Al di là dei pregiudizi, un reportage racconta l'universo femminile iraniano

“Dove il velo non nasconde la bellezza. Un'occidentale tra le figlie di Sharazad” è il titolo dell'iniziativa che si terrà nella sala polifunzionale di via Po/via Rienza, venerdì 9 marzo alle 21

Un reportage sull’universo femminile iraniano per raccontarne la realtà al di là dei pregiudizi. Si intitola “Dove il velo non nasconde la bellezza. Un'occidentale tra le figlie di Sharazad”, l’iniziativa in programma venerdì 9 marzo, alle 21, nella sala polifunzionale di via Po/via Rienza, a Golosine, promossa dalla 4ª Circoscrizione per la Giornata internazionale della Donna.
L’incontro, ad ingresso gratuito, presenterà attraverso musiche, immagini e la testimonianza di viaggio della curatrice dell’iniziativa Carla Motta, un universo femminile che non è quello che sembra: la realtà delle donne in un Paese dalla storia millenaria, con contraddizioni forti ma vitali, dove la poesia e la bellezza riescono a convivere anche sotto il velo.

“Partendo dalle storie di alcune donne iraniane che Motta ha incontrato nel corso dei suoi viaggi – ha detto il presidente della 4ª Circoscrizione Carlo Badalini –, l’incontro si propone di far conoscere e approfondire vari aspetti sia culturali che sociali di un Paese, l’Iran, che in passato era conosciuto come l’antica Persia. Nel corso della serata si terranno anche una dimostrazione di balli popolari iraniani e un momento conviviale con alcuni prodotti tipici”.

L’iniziativa è promossa in collaborazione con l’A.S.D. Il Cerchio, che promuove la conoscenza delle danze popolari. Presenti alla presentazione anche le responsabili delle Commissioni Cultura Patrizia Zanetti e Scuola Rita Vernola della 4ª Circoscrizione, la consigliera Barbara Guadagnini e la curatrice Carla Motta.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al di là dei pregiudizi, un reportage racconta l'universo femminile iraniano

VeronaSera è in caricamento