rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca Borgo Trento / Piazzale Aristide Stefani, 1

Il vaccino italiano sperimentato a Verona: «Ok Aifa a fase 2». Verso produzione a settembre

Parlando del vaccino Reithera, in via di sperimentazione a Roma e Verona, l'assessore alla Salute del Lazio ha rivelato che «finalmente Iss e Aifa ieri hanno dato l'ok alla fase 2»

«Sul vaccino ReiThera la novità è che finalmente Iss e Aifa ieri hanno dato l'ok alla fase 2 per cui speriamo di concludere fase 2 e fase 3 entro l'estate e di iniziare la produzione a settembre. Lo studio che è stato fatto è su 100 milioni di dosi l'anno». Secondo ciò che viene riportato dall'Ansa, lo ha detto l'assessore alla Salute del Lazio Alessio D'Amato a margine di un evento a Tor Vergata parlando del cosiddetto "vaccino made in Italy". 

Il vaccino di Reithera, oltre che in fase di sperimentazione all’Istituto Nazionale per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma, lo è anche a Verona presso il Centro Ricerche Cliniche dell'ospedale di Borgo Roma. Meno di un mese fa era stata ufficializzata la notizia di un importante investimento da parte dello Stato italiano che punta con decisione alla realizzazione del vaccino "nostrano", con il CdA di Invitalia che aveva approvato il contratto di Sviluppo presentato da Reithera per finanziare un investimento industriale e di ricerca da 81 milioni di euro.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il vaccino italiano sperimentato a Verona: «Ok Aifa a fase 2». Verso produzione a settembre

VeronaSera è in caricamento