Cronaca Borgo Trento / Via Santini

Giudicato regolare il bando per le Santini: Sport Management le gestirà per 9 anni

Lo rende noto il Sindaco Tosi che sottolinea come "dal 2014 al 2015 il Comune abbia licenziato altri due bandi pubblici per affidare la gestione di due importanti centri natatori cittadini: Le Grazie e Lido di Verona"

La gara per l'aggiudicazione delle piscine di Via Santini è regolare: ieri il Consiglio di Stato, pronunciandosi definitivamente sul ricorso della ditta seconda classificata, ha avallato in toto le determinazioni dell'Amministrazione comunale confermando l’aggiudicazione alla società Sport Management, che pertanto gestirà il centro nuoto Santini per nove anni, riqualificandolo per un importo di un milione euro e versando un canone annuo per la concessione di circa 260.000 euro più IVA, in aumento rispetto al canone posto a base d’asta.

Lo rende noto il Sindaco Flavio Tosi che sottolinea come “dal 2014 al 2015 l’Amministrazione comunale abbia licenziato, oltre a quello delle piscine di Via Santini, altri due bandi pubblici per affidare la gestione di due importanti centri natatori cittadini: “Le Grazie“ e Lido di Verona”. Il Centro di via Delle Grazie (Borgo Roma) è stato affidato alla società S.I.S. - Sistemi Integrati per lo Sport per nove anni, con una concessione che prevede che la società effettui una riqualificazione del centro per un milione cinquecentomila euro e versi un canone annuo di euro 102.000 euro in aumento rispetto al canone posto a base d’asta. Il Centro Lido di Via Galliano è stato affidato alla Ditta Sporting Club Verona s.r.l., la stessa che attualmente gestisce l'impianto natatorio di Borgo Venezia, dove questa settimana, dopo la formale consegna dell’impianto, sono iniziati i lavori di sistemazione per l’apertura prevista ai primi di luglio come da capitolato. Il Centro, grazie a questo bando, entro tre anni, dopo una riqualificazione per 1.650.000 euro, si presenterà al pubblico riqualificato in una veste totalmente nuova. L’operazione permetterà un notevole vantaggio per l’Amministrazione che, senza alcuna spesa diretta, si arricchirà di un Centro Nuoto totalmente nuovo e di entrate vive derivanti dal canone di concessione, pari a oltre 62.000 euro annui”.
“In sostanza conclude Tosi – con questi tre bandi, l’Amministrazione e la città otterranno la riqualificazione di tre fra i più importanti centri natatori (Santini, Grazie e Lido), con interventi complessivi per 4.150.000 euro interamente a carico dei concessionari e inoltre, nelle casse dell’Amministrazione comunale, entreranno ogni anno canoni di concessione per circa 425.000 euro più Iva”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giudicato regolare il bando per le Santini: Sport Management le gestirà per 9 anni

VeronaSera è in caricamento