rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca Centro storico / Piazza Bra

Maltempo. In attesa dello stato di emergenza, la Regione stanzia un milione

Il decreto finanzia le operazioni svolte dalla Protezione Civile a Conegliano per il fortunale di settimana scorsa e a Verona per il nubifragio del 27 luglio

Un milione di euro per i primi interventi di somma urgenza in seguito ai danni causati dal maltempo in Veneto. Lo ha deliberato la Giunta regionale, pensando al fortunale che si è abbattuto su Conegliano e al nubifragio del 27 luglio di Verona.

"Tra fine luglio e la prima settimana di agosto si sono verificati due gravi eventi catastrofici in Veneto - ha dichiarato il presidente Zaia - Il 5 agosto, una tromba d’aria ha colpito drammaticamente il cuore di un centro storico di grande valenza artistica, abbattendo alberi secolari, sconvolgendo parchi e scoperchiando tetti di palazzi e ville. E il 27 luglio la bomba d’acqua che si è rovesciata sul territorio comunale di Verona ha provocato allagamenti di notevole entità. In attesa che lo Stato riconosca lo stato di emergenza e individui i fondi per riparare i danni subiti da opere pubbliche e da privati abbiamo stanziano un milione di euro per i primi interventi di soccorso e protezione civile".

Il decreto finanzia le operazioni svolte dalla Protezione Civile nelle due città.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo. In attesa dello stato di emergenza, la Regione stanzia un milione

VeronaSera è in caricamento